Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Casapesenna, scoppia il caso dell’indennità aumentata. De Rosa si difende: ‘Sfido Garofalo a dimostrarlo`

13 / 07 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il sindaco di Casapesenna Marcello De Rosa non ci sta alle dichiarazioni del consigliere dell’opposizione Antonio Garofalo inerenti all’aumento dell’indennità al massimo per poi essere dimezzate. “Le parole di Garofalo sono prive di ogni fondamento e dettate unicamente dall’interesse da parte dell’opposizione a  mettere in secondo piano agli occhi dei cittadini le opere di riqualificazione che questa amministrazione sta portando avanti - ha detto il primo cittadino De Rosa - Sfido il capo dell’opposizione Garofalo a dimostrare quale atto ha compiuto questa amministrazione per aumentare le indennità della giunta - ha continuato De Rosa - ci troviamo di fronte a una opposizione che fa fatica ad accettare che il paese sta cambiando aspetto in tutte le sue forme e sorpresi da questo cambiamento usano le parole per capovolgere la realtà, ma sappiamo bene che i cittadini hanno gli occhi per vedere e per sentire e sono grati a questa amministrazione della pulizia che abbiamo reso a Casapesenna.” In riferimento alle dichiarazioni di Garofalo che chiedeva di prestare maggiore attenzione su tematiche che necessitano priorità assoluta, il sindaco De Rosa ha aggiunto: “Per Garofalo, considerato che vive con la sua famiglia a Caserta, capisco che non sono di priorità assoluta la pulizia delle erbacce dal paese, la potatura degli alberi in piazza e in viale Europa, il taglio dell’erba con il braccio meccanico, la riqualificazione del cimitero comunale e del parco della legalità, ma voglio ricordare al consigliere che noi cittadini abitiamo qui a Casapesenna notte e giorno e per la cittadinanza immagino che sia bello stare in un paese pulito”. Il sindaco Marcello De Rosa ha colto anche l’occasione per ricordare all’opposizione: “Non ci stiamo occupando solo di manutenzione del verde pubblico, della colonia estiva e di regalare domeniche di intrattenimento per i bambini, comunque un grande risultato in meno di due mesi dall’ insediamento, ma oramai stiamo per concludere diversi progetti che riguardano i loculi cimiteriali con il bando che partirà a giorni e la convenzione per il trasporto delle salme a prezzi vantaggiosi, la gestione del parco della legalità e del campo sportivo, la riorganizzazione degli uffici comunali, stiamo risolvendo con il consorzio idrico il problema dei contatori dell’acqua e abbiamo fatto richiesta alla regione per dare vita alla commissione sismica per le opere strutturali. Inoltre - ha continuato il sindaco - a breve partirà il bando per l’isola ecologica nell’area Pip in un bene confiscato ala boss della camorra Vincenzo Zagaria e da lunedì provvederemo all’ubicazione dei mezzi di raccolta dei rifiuti presso un bene confiscato al boss Alfredo Zara. All’opposizione che ci accusa di pubblicizzare ogni cosa - ha risposto De Rosa - ricordo che la pagina ufficiale facebook Comune di Casapesenna è solamente uno strumento di informazione doveroso nei confronti dei  cittadini. Forse tutto ciò ha poco di speciale per Garofalo, ma noi che amministriamo dobbiamo garantire a coloro che ci abitano la normalità e non possiamo soddisfare richieste di chi a Casapesenna viene solo per fare visite di cortesia”.   
casapesenna marcello de rosa sindaco indennita indennita opposizione
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.