Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

La ditta incaricata non raccoglie i rifiuti ma Sarogni non ci sta

19 / 05 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


«Lo stato di agitazione promosso dai dipendenti della Impresud, azienda incaricata della raccolta dei rifiuti solidi urbani, determinato da pochi giorni di ritardo nel pagamento degli stipendi, ha causato non pochi disagi ai cittadini di Casapulla. Infatti da tre giorni non viene  effettuata  la raccolta dei rifiuti nelle zone residenziali del paese e nel centro storico”, queste le parole del sindaco Michele Sarogni. “Pertanto, a seguito di sopralluoghi e verifiche effettuati dal personale dell'Ufficio Tecnico, si è dato seguito, da parte dello stesso ufficio, alle procedure di contestazione volte ad evidenziare non solo il mancato rispetto delle condizioni igienico-sanitarie causate da questo stato di agitazione, ma anche una serie di inadempienze e ritardi nell'espletamento del sevizio di raccolta rifiuti, di spazzamento, di pulizia delle caditoie, di diserbo chimico e di pulizia dei cestini stradali, servizi che nulla hanno a che vedere con la situazione attuale. Si tratta, infatti, di disservizi che in passato ed in  più occasioni abbiamo segnalato alla ditta e che ora, alla luce del loro ripetersi, provvederemo a comunicare attraverso contestazioni ufficiali ed applicheremo le penali previste da contratto. Comunque ci siamo da subito attivati per ridurre al minimo i disagi e stiamo lavorando affinché tale situazioni rientri nella normalità ed il servizio riprenda a pieno regime».

casapulla raccolta rifiuti protesta sindaco sarogni
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.