Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Cliniche private a rischio chiusura per i tagli della Regione

11 / 10 / 2015

|

Francesca Pagano

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Ogni anno dopo la pausa estiva si ripresenta il solito drammatico problema per i pazienti e per gli operatori della sanità privata della provincia di Caserta, oramai al collasso per il taglio dei fondi regionali. Infatti dal mese di novembre molte cliniche chiuderanno e verrà applicata la cassa integrazione in deroga per i dipendenti, le ripercussioni saranno inevitabili con disagi anche maggiori per l'utenza, costretta a ricorrere ai cosiddetti viaggi della speranza fuori regione. Diverse strutture private, però, cercano di sfruttare queste drammatiche condizioni per ottenere vantaggi attraverso il sistema degli ammortizzatori sociali. Secondo la Cisl, attraverso il suo coordinatore della sanità privata Maurizio Cecere, questo sistema non può più andare avanti e va trovata una soluzione definitiva attraverso un tavolo regionale che metta insieme le istituzioni, gli imprenditori della sanità e le parti sociali, in quanto il taglio dei fondi sta provocando disagi e danni economici ai cittadini e agli operatori della provincia di Caserta oramai allo stremo.

caserta sanita cliniche private maurizio cecere cisl asl
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.