Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

“La trasversalità dei saperi nel percorso nascita”, una task force contro i tagli cesarei

15 / 02 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una nuova fase  di formazione ed approfondimento, sui temi e sulle procedure “integrate” per l’assistenza alla nascita e un contributo alla luce delle evidenza scientifica e della multidisciplinarietà per giungere alla integrazione dei Saperi, al lavoro di rete, alla diffusione ed applicazione delle “Buone Pratiche “ è quanto ci si è proposti durante l’incontro presso la Sede  Camera di Commercio di Caserta, organizzato dalla Giovanna Capone, Direttore dell’UOC Coordinamento Materno Infantile dell’ASL Caserta e dalla Annamaria Lombardi, Responsabile UO Percorso Nascita. L’evento formativo – provider UOC Formazione, Giovanni Chiriano, ha avuto quali Direttore G. Capone e Direttore Scientifico Daniela Cantone del Dipartimento di Psicologia della SUN -  cattedra di Teoria e Tecnica del Colloquio Clinico e Laboratorio .Per i vertici Aziendali hanno presenziato il Sub-commissario Pasquale Di Guida  ed il  Coordinatore di staff Arcangelo Correra. Sono intervenuti, inoltre,  il Presidente dell’Ordine dei Medici di Caserta, Maria Erminia Bottiglieri che ha espresso giudizi di lode per l’iniziativa, centralmente volta all’umanizzazione dell’evento nascita e il direttore dell’Unità Territoriale ACI Caserta Antonio Bernard, che ha presentato il progetto “TrasportACI”, con l’obiettivo di in-formare i neo genitori sul comportamento corretto per il trasporto sicuro, progetto inserito insieme al programma nazionale Nati per Leggere nei protocolli innovativi offerti nel CAN ASL Caserta. Il Direttore del Dipartimento Materno-infantile Gerardo Spaziante ha auspicato una sempre crescente e fervida attività di formazione ed approfondimento nell’ambito del corposo alveo che è il Percorso nascita. Daniela Cantone, Chairman della prima sessione, ha presentato i risultati della Ricerca-Intervento sul C.A.N.  (Corso di Accompagnamento alla Nascita) Asl Ce ed ha chiamato a relazionare. Fulvia D’Aloisio del Dipartimento di Psicologia della SUN su: “La prospettiva antropologica e la trasversalità dei saperi su fecondità ed evento nascita” . Francesco Attena, epidemiologo del Dipartimento di Medicina Sperimentale della SUN su: “la medicina di Genere”.  Ha evidenziato l’emergente complessità  che trova origini nella biologia. Marcellino Monda della Facoltà di Medicina e Chirurgia della SUN su: “il comportamento alimentare in gravidanza e post partum”, argomento di grande attualità per gli errati stili alimentari e possibile causa di esiti negativi. Paolo Puggina, Direttore della UOC di Ostetricia e Ginecologia e del Dipartimento Materno Infantile dell’Ospedale Evangelico Villa Betania di Ponticelli, ha relazionato su “Le buone pratiche per il contrasto al taglio cesareo”. La relazione della dott.ssa Lombardi su “L’implementazione della rete integrata Punti Nascita e Territorio”: attraverso l’incremento dei CAN Asl Caserta, la costituzione dei Gruppi Operativi Interdisciplinari e la formazione integrata ha introdotto una discussione esaustiva su i vari aspetti della nostra realtà assistenziale, per “ritornare” alla fisiologia del parto.

caserta asl cesareo percorso nascita medici
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.