Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

VIOLENZA IN PIENO CENTRO | Ausiliario della sosta aggredito e picchiato

13 / 10 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Schiaffi ad un ausiliario del traffico. E’ accaduto in via Patturelli a Caserta. L' uomo mentre stava svolgendo il proprio lavoro è stato aggredito e colpito con due schiaffi da un automobilista. Il giovane ausiliare, qualche ora prima dell’ accaduto, aveva multato un auto in via Ceccano perché nonostante risultasse coperta dal grattino era parcheggiata in modo da occupare  due stalli a pagamento.

Questa infrazione non è stata presa di buon grado dalla proprietaria dell’ auto, infatti la stessa, arrivata sul posto, ha iniziato ad inveire contro il giovane che ha invano cercato di far capire alla donna le motivazioni che l’ avevano spinto ad emettere il verbale. La discussione fra i due si è prolungata per qualche minuto ma sembrava essere finita .

Così non è stato, a quanto pare il marito della donna infatti, non sembra aver preso di buon grado l’ episodio e dopo aver ascoltato il racconto della moglie  ha pensato di farsi giustizia da solo. E’ tornato sul posto, in compagnia della donna  e una volta avvistato il giovane Ausiliare, che intanto stava continuando il suo lavoro in Via Patturelli, è sceso dall’ auto con in mano il verbale in questione ed ha prima spintonato il malcapitato per poi colpirlo con due schiaffi.

In quel momento per fortuna in quella strada, si trovavano di passaggio due poliziotte in borghese che sono immediatamente intervenute per placare gli animi ed hanno chiesto l’ intervento della pattuglia della Polizia . Al momento dell’ arrivo della pattuglia in servizio però, gli aggressori erano già andati via e quindi gli agenti non hanno potuto fare altro che verbalizzare l’ accaduto che l’ ausiliare della sosta, incredulo, ha raccontato in ogni suo dettaglio.

ausiliario traffico caserta
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.