Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Convegno dei siti Unesco, ufficializzata la cittadinanza onoraria ad Ennio Morricone

10 / 07 / 2017

|

Alessia Aulicino

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“Governance e sostenibilità economica dei siti Unesco”: è questo il titolo del convegno in programma giovedì 13 luglio, a partire dalle ore 10, presso il Belvedere di San Leucio. Il prestigioso appuntamento, organizzato dal Comune di Caserta in collaborazione con il Centro Unesco di Caserta e i Club Unesco di Napoli, Pompei, Caserta e Benevento, l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, l’Ordine degli Architetti della Provincia di Caserta, e l’Icomos (International Council on Monuments and Sites) Italia, vedrà la celebrazione anche della Prima Conferenza Regionale dei Sindaci dei Siti Unesco della Campania. Dopo i saluti istituzionali del sottosegretario al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Antimo Cesaro, dell’ambasciatore Francesco Caruso, consigliere del Presidente della Regione Campania per le relazioni internazionali e Unesco, del prefetto di Caserta, Raffaele Ruberto, e del sindaco di Caserta, Carlo Marino, i lavori proseguiranno con tanti momenti importanti, con diverse tavole rotonde su diversi temi legati alla gestione, allo sviluppo e alla valorizzazione dei beni Unesco della Campania. A discutere di questi argomenti i sindaci delle città campane sedi di beni Unesco, ovvero il primo cittadino di Napoli, Luigi de Magistris, il sindaco di Caserta, Carlo Marino, quello di Benevento, Clemente Mastella, i sindaci di Pompei, Ercolano, Torre Annunziata, Amalfi oltre al rettore dell’Università “Vanvitelli”, Giuseppe Paolisso, i direttori delle Soprintendenze all’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Caserta e Benevento, Salvatore Buonomo, e per la provincia di Salerno e Avellino, Francesca Casule, il presidente emerito di Icomos Italia, Maurizio Di Stefano. Ai tavoli, poi, parteciperanno rappresentanti del mondo dell’industria, delle attività produttive, dell’agricoltura, del commercio, oltre che tanti manager e dirigenti pubblici specializzati nella valorizzazione e nella tutela del patrimonio artistico-culturale. Spazio anche per una mostra fotografica dei siti Unesco realizzata dalla professoressa Jolanda Capriglione, per una mostra dei tessuti serici della Real Fabbrica di San Leucio a cura del parroco della Colonia, don Battista Marello.

Momento importantissimo all’interno del convegno di giovedì 13 luglio sarà la consegna, prevista per le ore 11, della cittadinanza onoraria al Maestro Ennio Morricone da parte del sindaco Carlo Marino. “La città – ha spiegato il primo cittadino – ha deciso di conferire questo riconoscimento al Maestro Morricone, che ci ha onorato, nel celebrare il sessantesimo anniversario della sua carriera di compositore e direttore d’orchestra, tenendo ben due concerti nella nostra città. È un personaggio di straordinaria caratura, unanimemente riconosciuta a livello internazionale, che ha dato lustro al nostro Paese nel mondo. Sono certo che, da neo-cittadino casertano, vorrà fare da ambasciatore anche per le nostre bellezze artistico-culturali e paesaggistiche, a partire dal meraviglioso Belvedere di San Leucio, il nostro bene Unesco assieme alla Reggia. E proprio nel corso di un convegno così importante sulla gestione e la valorizzazione dei beni tutelati da questo grande organismo internazionale abbiamo voluto consegnare al Maestro Morricone questo riconoscimento. Un legame ideale tra l’eccellenza artistica di questo eccezionale personaggio e il nostro patrimonio artistico”.

Altro momento significativo, nell’ambito del convegno, sarà un’esibizione del gruppo casertano di musica popolare “Nantiscia”, che nell’occasione annuncerà la partecipazione (in rappresentanza dell’Italia), in programma dal 25 al 30 agosto a Samarcanda, nella Repubblica dell’Uzbekistan, all’undicesima edizione dell’International Music Festival “Sharq taronalari” (Melodie d’Oriente), importante rassegna di musica etnica-world che vede la partecipazione di gruppi musicali di oltre 50 Paesi. L’evento si tiene ogni due anni, col patrocinio del Ministero della Cultura e del Ministero degli Affari Esteri dell’Uzbekistan, nella incantevole città di Samarcanda, “la Perla dell’Asia centrale” dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. Accanto al gruppo dei Nantiscia, composto dai musicisti casertani Annalisa Messina, Ferdinando Ghidelli, Peppe Vertaldi, Ubaldo Tartaglione, Donato Tartaglione, Pina Valentino, Almerigo Pota e Luciano Pesce, ci sarà il console onorario della Repubblica dell’Uzbekistan in Caserta, per la Campania e il Molise, l’avvocato Vittorio Giorgi.

 

Caserta San Leucio convegno unesco cittadinanza onoraria ennio morricone concerto
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it