Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Blitz della polizia nei bar e nei locali di Caserta: multe e denunce

19 / 03 / 2016

|

Alessio De Felice

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Stamattina, sabato 19 marzo, la polizia di Stato ha effettuato dei blitz in diversi locali del casertano, dove sono state commisurate diverse multe e denunce per i gestori dei locali. Nel dettaglio, la Polizia di Stato di Caserta ha svolto accurati controlli presso i bar della città finalizzati a verificare il rispetto delle prescrizioni amministrative e sanitarie, nonché alla repressione delle violazioni in materia di lavoro. Nel corso delle attività, svolte dagli uomini della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Caserta in collaborazione con l’Ispettorato del Lavoro e l’Azienda Sanitaria Locale, sono stati verificati numerosi esercizi ubicati nel centro cittadino, tra Corso Trieste, Piazza Dante, Via Turati, Via Caduti sul Lavoro, Via G.M. Bosco, Via Fabricat e Via Settembrini. Nei confronti dei titolari dei 10 locali sottoposti a controllo sono state contestate 26 violazioni amministrative, sanzionate con importi complessivi di circa 35000 euro in misura ridotta18000 di minimo complessivo e circa 105000 euro di sanzioni massime totali. Per uno dei titolari è scattata la denuncia all’autorità giudiziaria poiché è stata riscontrata la presenza di uno straniero irregolare sul territorio nazionale impiegato come lavapiatti. In un altro caso è stata rilevata la presenza di un dipendente in nero.

Gli illeciti amministrativi contestati sono stati i seguenti

  • 1 caso di svolgimento di attività diversa da quella autorizzata (art. 10 legge n. 287/1991)
  • 6 casi di commercializzazione di prodotti alimentari con indicazioni non conformi (art. 3 e 18 d.lgs. n. 109/1992)
  • 5 casi di omessa o non chiara esposizione dei prezzi (art. 14 e 22 del d.lgs. n. 114/1998)
  • 5 casi di mancato possesso dell’apparecchiatura utile alla rilevazione e verifica del tasso alcolemico nonché delle relative tabelle esplicative (art. 54 d.lgs. n. 285/1992)
  • 5 casi di mancata esposizione degli orari di apertura e chiusura (art. 8 e 10 legge n. 287/1991)
  • 4 casi di mancata esposizione dei divieti di fumo (art. 2 legge n. 584/1975)

Presso alcuni degli esercizi controllati sono state rilevate violazioni igienico sanitarie, assenza dei contenitori per provvedere alla raccolta differenziata e di indicazioni per la conservazione delle merci deperibili.

caserta polizia blitz camorra blitz denunce
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it