Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Blitz dei carabinieri in 2 locali della movida di Caserta

23 / 01 / 2016

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Prosegue, senza sosta, l’ondata di controlli a 360 gradi eseguiti dai carabinieri della Compagnia di Caserta. Nella serata tra il 22 e 23 u.s., infatti, in prossimità del fine settimana, i militari dell’Arma, agli ordini del Cap. Silvia Gobbini, con il supporto dei Carabinieri del NAS e NIL, hanno esteso i controlli anche ad alcuni esercizi commerciali della centralissima via Mazzini. A ricevere “la visita” dei  carabinieri  sono stati il ristorante “trattoria illegale” ed il lounge bar “contemporaneo” ubicato alla predetta via. Nei confronti del primo esercizio commerciale è stato eseguito un provvedimento di sospensione dell’attività per la presenza di n. 2 lavoratori in nero su 3 con sanzione di euro 8.000,00. Allo stesso esercizio commerciale sono state poi imposte prescrizioni per aver omesso di inviare i citati 3 lavoratori dipendenti alle visite mediche e per violazioni per carenze igienico – sanitarie, con ulteriore sanzione pecuniaria di euro 4.000,00. Meglio è andata, invece, al lounge bar “contemporaneo” al cui titolare è stata elevata la prescrizione per aver omesso di inviare n. 3 lavoratori dipendenti alle visite mediche e per violazioni da carenze igienico – sanitarie, con sanzione pecuniaria di euro 4.000,00. Nel corso dell’intero servizio, finalizzato a contrastare l’illegalità diffusa, gli stessi militari dell’arma hanno anche controllato 70 veicoli e n. 120 persone, ritirata una patente di guida, accertate 17 violazioni al codice della strada per complessivi 6.700 euro di sanzioni, sequestrati 3 veicoli sprovvisti della prevista copertura assicurativa e sanzionato un parcheggiatore abusivo in Piazza Margherita. 

caserta carabinieri controlli locali chiusura contemporaneo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.