Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CASALESI, 7 CONDANNE Sono accusati di gioco d'azzardo. In 6 assolti

13 / 06 / 2017

|

Alessia Aulicino

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E’ stato pronunciato oggi, in tarda mattina, presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere, il verdetto per il processo di camorra relativo all’imposizione delle macchinette slot machine e videopoker  nella zona del modenese. Si tratta del risultato di un’indagine condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia e che ha portato all’arresto di ben 12 esponenti del clan dei Casalesi.  Tra i condannati, figurano Nicola Schiavone figlio di Sandokan (condannato a 12 anni), Massimo Dell’Aversano (5 anni), Emilio Di Caterino (2 anni), Nicola Fenisia (divenuto collaboratore di giustizia, condannato a 4 anni e 6 mesi), Renato Grasso (7 anni), Pasquale Giovanni Vargas (1 anno), Roberto Vargas (3 anni e 6 mesi). Entrambi i Vargas hanno usufruito dell’articolo 8 ottenendo un programma di protezione. Sono stati invece assolti Bartolomeo Cacciapuoti, Bernardo Ciervo, Luigi Iorio, Francesco Salzano, Gaetano De Biase e Sandro Ieraci, poiché il fatto non sussiste. 

Caserta Casal di Principe processo clan casalesi gioco dazzardo modena
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it