Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Il comitato 'Città Viva' esorta il Comune per partecipare ad un bando per la ristrutturazione di spazi sociali

22 / 01 / 2017

|

Carla Caputo

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il comitato "Città Viva" coordina una serie di associazioni, firmatarie del presente comunicato, che da anni si batte per rendere fruibile gli spazi pubblici abbandonati di questa città. A tal proposito il cominato afferma: "Caserta ha tanti immobili pubblici dismessi, abbandonati, lasciati marcire nel degrado; ma ha anche un grande bisogno di spazi sociali, di luoghi dove i minori possano crescere lontano dalla strada e dai centri scommesse, di luoghi dove i cittadini possano organizzarsi e contribuire al miglioramento della propria città. Intendiamo partecipare ad un bando della fondazione con il sud che mette a disposizione dei fondi per ristrutturare uno spazio sociale, dove svolgere attività in favore di minori e delle loro famiglie. Occorre tener conto che il finanziamento minimo di questo progetto è di 250 mila euro: pertanto, vi sarebbero fino a un massimo di circa 70 mila euro coi quali potremmo ristrutturare e mettere a posto l'ex asilo di via Barducci o l'ex biblioteca di via Roma, vicini alle nostre attività, al momento abbandonati e per quali non c'è alcuna ipotesi d'uso. Proponiamo, perciò, al sindaco e all'amministrazione comunale di aderire al nostro progetto assegnando uno di questi due spazi alla cura della rete che si propone di gestirlo e riqualificarlo, cogliendo così un'opportunità enorme e storica per la nostra città. Al progetto parteciperanno anche delle scuole della città: speriamo così di continuare il percorso di rete che si avviato attraverso la stipula del protocollo sul Piedibus tra associazioni, amministrazione ed istituti scolastici. La scadenza del bando è l'8 febbraio. Occorre perciò essere tempestivi e conseguenziali. Diverse sono le realtà favorevoli a questa possibilità: il Direttore della Caritas, don Antonello Giannotti, dichiara che "questa collaborazione dell'amministrazione comunale con la città sarebbe tutta a beneficio di Caserta, che finalmente si vedrebbe restituito un bene pubblico per rispondere ai grandi bisogni che affliggono la nostra città". Don Nicola Lombardi, dell'ISSR San Pietro e Presidente dell'Ass.ne Amici di Giuseppe dichiara che "questo progetto è l'occasione che Caserta aspetta da tanto, e mette l'amministrazione comunale nelle condizioni di ristrutturare un bene pubblico senza gravare sulle casse del Comune".

 

caserta attualita bando progetto citta viva
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.