Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Concorso ippico alla Reggia, Marino: “Una grande occasione per la nostra città”

14 / 10 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“Il Concorso Ippico Internazionale rappresenta una straordinaria occasione di crescita per la nostra città, sia sotto il profilo dell’immagine che dell’indotto economico. Basti pensare che sono circa 200 i cavalli in gara, con 450 persone tra cavalieri e addetti ai lavori coinvolti nella kermesse, con circa 500 familiari al seguito. A dare il valore aggiunto alla manifestazione, poi, c’è il fantastico scenario della Reggia, un contesto unico per un evento di questo tipo”. A dichiararlo è il sindaco di Caserta Carlo Marino, che sta seguendo con interesse lo svolgimento della manifestazione all’interno del Parco della Reggia. “Voglio sottolineare con orgoglio – ha aggiunto il sindaco – che il lavoro del Comune di Caserta, assieme al determinante contributo della Regione Campania, che ha finanziato l’evento, ha riportato questo storico e prestigioso concorso nella nostra città. Sono convinto che la kermesse rappresenterà una formidabile opportunità per far conoscere la bellezza di Caserta ai tanti partecipanti e visitatori provenienti da ogni parte del mondo”. Il primo cittadino ha poi auspicato la massima partecipazione da parte del pubblico nella giornata di domenica, quando saranno in programma le finali: “Sono certo che per il giorno conclusivo della manifestazione ci sarà il pubblico delle grandi occasioni. Voglio invitare tutti i casertani e non solo ad accorrere nel Parco della Reggia domenica per godersi lo spettacolo di un evento unico. Visto lo straordinario scenario in cui si svolge il concorso – ha concluso il sindaco Marino – sarà possibile passeggiare nel Parco Reale e al tempo stesso seguire le fasi finali di una kermesse sportiva di livello mondiale”.

caserta concorso ippico reggia marino occasione
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.