Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Chiuso il ciclo di attività di alternanza scuola-lavoro in Confindustria

10 / 06 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Con l’intervento del sottosegretario alla cultura on. Antimo Cesaro si è chiuso il ciclo di incontri con gli studenti, nel quadro dell’alternanza scuola-lavoro, svoltasi presso Confindustria Caserta. Organizzati dal Centro Studi ed Alta Formazione maestri del lavoro d’Italia, in collaborazione con il gruppo giovani dell’associazione datoriale, ha visto lapartecipazione di 120 studenti della provincia di Caserta provenienti dal Liceo Manzoni Caserta; ITIS G. Ferraris di  Marcianise; ITIS Falco di Capua; ITE Terra di Lavoro di Caserta; ITIS- LS Giordani di Caserta ed ISISS Conti di Aversa. Il sottosegretario è stato ricevuto dal presidente dei giovani industriali Antonio Nappa e dal presidente del CeSAF Maestri del lavoro Mauro Nemesio Rossi. Sono intervenuti, inoltre, Il prof. Paolo Vincenzo Pedone, direttore del DiSATABiF della Seconda Università di Napoli e il Prof. Maurizio Crispino per conto del direttore della Reggia di Caserta Mauro Felicori. “Start up innovative nel campo dei beni culturali, con riferimenti alle opportunità del PON” è il tema affrontato dal sottosegretario Cesaro, che ha messo in evidenza la presenza di forti finanziamenti da parte del Governo, destinati al settore e come questi rappresentano una opportunità di crescita economica e sociale della provincia di Caserta. Ha sollecitato i giovani e gli industriali a non perdere queste opportunità e programmare il futuro guardando al turismo ed alla cultura. L'alternanza scuola-lavoro, è una delle missioni magistrali che, fin dalla sua nascita, il Centro studi ed alta formazione Maestri del lavoro d’Italia propone alle scuole superiori. Le attività si sono svolte a partire dallo scorso mese di marzo  ed hanno rappresentato il raccordo naturale della scuola con il tessuto socio-produttivo del territorio, favorendo l’apprendimento degli  studenti alle competenze richieste dal mercato del lavoro, sperimentando altre metodologie didattiche basate sia sul sapere sia sul saper fare. I corsi hanno visto come docenti i giovani industriali con lezioni di:  Vincenzo Caputo, vice presidente Confindustria Gruppo Giovani, Marco Gutturiello, Enrico Landolfi, Roberto Impero, Gaetano Capasso e Giovanni Laffi. Per il CeSAF Maestri del lavoro le lezioni sono state tenute: dal generale Franco Angioni, “La leadership ed il mondo Industriale”, Giovandomenico Lepore e Diego Marmo già procuratori capo “Il mestiere del giudice penale”   Paolo Vincenzo Pedone “Alternanza scuola-lavoro e Università”; Luigi Cobianchi “Il lavoro e la Costituzione” e Giorgio La Malfa, presidente fondazione Ugo La Malfa “L’imprenditoria nel Mezzogiorno”. “Il nostro progetto Alternanza Scuola Lavoro per quest’anno non è ancora concluso – ha commentato il presidente Mauro Nemesio Rossi – Ci sono ancora le attività pratiche estive e la Summer School per l’orientamento alle facoltà scientifiche della Seconda Università di Napoli che si svolgerà a partire dal 18 al 22 luglio prossimo. Tutti elementi che dimostrano che onoriamo la nostra missione di insigniti del titolo di maestri del lavoro e mettiamo a disposizione dei giovani la nostra esperienza di dirigenti di industria maturata in tantissimi anni di attività”.

caserta confindustria alternanza scuola lavoro cesaro
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.