Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Caserta. Il prefetto Nicolò in Comune: ecco le prime mosse del commissario esperto di malavita

04 / 06 / 2015

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Primo giorno in Comune a Caserta questa mattina per il commissario straordinario Maria Grazia Nicolò, nominato dal prefetto Carmela Pagano dopo lo scioglimento dell'amministrazione comunale di Pio Del Gaudio causato dalle dimissioni di 18 consiglieri comunali. La Nicolò questa mattina ha incontrato in una riunione di presentazione tutti i dirigenti del Comune (Gianni Natale, Franco Biondi, Franco Delvino, Marcello Iovino), il segretario generale Luigi Martino. All'incontro erano presenti anche il funzionario Girolamo Santonastaso (fino a pochi giorni fa dirigente delle Finanze) ed il comandante della Polizia Municipale Alberto Negro. Il prefetto ha chiesto a tutti di lavorare nell'alveo della legalità e ha chiesto massima collaborazione a tutti. Ha poi incontrato i revisori dei conti. In Comune si è intravisto anche il sindaco Pio Del Gaudio che ha voluto incontrare il prefetto.

Chi è Maria Grazia Nicolò. E' stata nominata prefetto nel 2011 ed è attualmente alla guida del Comune di Quarto, sciolto per infiltrazioni camorristiche nell'aprile 2013. Nell'Ente napoletano dovrà restare fino al prossimo 14 giugno, visto che sarà necessario il ballottaggio per decidere il nuovo sindaco. Assegnata nel mese di luglio del 1988 alla Prefettura di Catanzaro si è occupata delle attività allora incardinate nel I° e II° Settore (patenti, depenalizzazione, segretari comunali, espropriazioni, elettorale, invalidi civili). Trasferita nel mese di aprile del 1991 alla Prefettura di Reggio Calabria è stata assegnata all’Ufficio di Gabinetto. Con decorrenza luglio 2000, ha assunto le funzioni di Vice Capo di Gabinetto e dall’aprile del 2004, quelle di Capo di Gabinetto. Con decreto del Prefetto le è stato, altresì, conferito l’incarico di reggente del posto di funzione di Vicario del Prefetto. Ha presieduto il Gruppo tecnico per il rilascio delle informative antimafia ex art. 10 del D.P.R. 252 del 1998. 

Esperta di infiltrazioni nei Comuni. Il prefetto Nicolò è stata commissaria straordinaria anche dei Comuni di Sant’Eufemia D’Aspromonte, Samo, Bova Marina, Roccaforte del Greco, Santo Stefano in Aspromonte, Palmi, Gioiosa Jonica, Cittanova e San Ferdinando; commissario prefettizio per la gestione del “Consorzio Termale Bagni” costituito dai Comuni di Locri ed Antonimina. Ha presieduto la Commissione di accesso, giusta delega del Ministro dell’Interno, presso il Comune di San Procopio e la Comunità Montana Versante dello Stretto di Reggio Calabria. Dal 2003 e fino al novembre del 2007 è stata rappresentante della Prefettura in seno al Consiglio di Amministrazione del Consorzio “Piana Sicura”, costituito dalla Regione Calabria, dalla Provincia di Reggio Calabria, dai Comuni di Gioia Tauro, Rosarno, San Ferdinando e dal Consorzio di Sviluppo Industriale di Reggio Calabria. E’ stata rappresentante della Prefettura presso la Segreteria tecnica del Tavolo Istituzionale Regione Calabria con sede presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.E’ stata Presidente del Comitato provinciale Mediocredito Centrale. 

caserta comune maria grazia nicolo prefetto commissario dirigenti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.