Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Caserta, rischio emergenza rifiuti. Chiuse le piattaforme Impresud: Iavazzi minaccia: 'Mollo tutto'

17 / 08 / 2015

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Potrebbe avere conseguenze gravi per il comune di Caserta (e non solo) l'informativa antimafia che ha colpito la Impresud dei fratelli Francesco e Raffaele Iavazzi, quest'ultimo anche patron della Juvecaserta. Questa mattina, infatti, la Impresud ha chiuso le piattaforme di Caserta (zona Lo Uttaro) e Marcianise dove venivano scaricate le raccolte di spazzamento, umido ed ingombranti, impedendo di fatto di liberare i camion dell'Ecocar dall'immondizia raccolta nella notte. Decisione adottata dopo la revoca delle autorizzazioni da parte della Regione Campania. Un problema non da poco e di non semplice soluzione, anche perche', da quanto trapela, sembra che nessuno fosse stato messo al corrente di questa situazione. Intanto questa mattina in un'intervista a 'Il Mattino' Lello Iavazzi si e' detto pronto a mollare tutto (aziende e Juvecaserta) per trasferirsi all'estero. "E' impossibile cosi' portare avanti un'azienda" ha affermato Iavazzi. Fatto sta che, adesso, il problema vero e' che se la situazione non viene affrontata in tempi brevi, c'e' il serio rischio che Caserta possa piombare in una vera e propria emergenza rifiuti. La Ecocar, infatti, non puo' tenere per tanto tempo l'immondizia sui camion e c'e' bisogno di una alternativa in tempi brevi. Il caso e' stato portato anche all'attenzione della Prefettura di Caserta che, adesso, dovra' decidere il da' farsi. Non e' escluso che si possa arrivare al commissariamento delle piattaforme di conferimento dei rifiuti, attualmente gestiti dalla Impresud, per permetterne la riapertura. Il tutto in attesa che il Tar Campania si pronunci sul ricorso presentato dai fratelli Iavazzi contro il provvedimento della Prefettura di Caserta che ha negato l'inserimento della Impresud nella White List per i contatti di Francesco Iavazzi con alcuni esponenti del clan Belforte.

caserta impresud piattaforme chiuse emergenza rifiuti minaccia
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.