Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Caserta. Laudiero (Cgil). “Garanzia giovani: da speranza a chimera”

10 / 04 / 2015

|

Silvia Tagliafierro

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


“Non abbiamo mai creduto che Garanzia Giovani fosse la soluzione alla crisi occupazionale giovanile- dichiara Elisa Laudiero, Segretaria Nidil Cgil Caserta - bensì un’opportunità di avvicinamento dei giovani al mondo del lavoro che non andava sprecata.  Ancora una volta, invece, le promesse fatte sono rimaste disattese e i tanti giovani che, anche con scetticismo, avevano aderito al programma, sono rimasti delusi ancora una volta. Ma la lezione non è servita a molto. Pochi giorni fa l’annuncio del Sindaco di Caserta della possibilità di 113 tirocini presso il Comune. Come ogni volta all’avvio di una campagna elettorale si parte con annunci e promesse.   Provvedimenti che potevano essere pensati prima, hanno avuto bisogno di un anno per essere annunciati. Vorrei sottolineare- continua la sindacalista- che i tirocini presso enti pubblici sono un’esperienza fine a se stessa e senza possibilità di continuità. Sarebbe stato più opportuno che il Comune capoluogo, insieme alle altre istituzioni del territorio, avessero provato a sollecitare gli imprenditori della zona ad utilizzare Garanzia Giovani come uno strumento per inserire i giovani nelle aziende e farli crescere professionalmente. Credo che i giovani della nostra provincia abbiano bisogno di risposte concrete, non più di illusioni”. Queste le dichiarazioni della rappresentante di Nidil Cgil Caserta a poche settimane dal “primo compleanno” di Garanzia Giovani. Era il 1° Maggio 2014 e dal Governo nazionale e della Regione  Campania, con orgoglio, veniva annunciata l’attuazione della Youth Guarantee anche italiana. Finalmente delle opportunità di formazione e impiego per quei tanti giovani che non studiano e non lavorano.  A poco meno di un anno da quegli annunci i risultati sono assolutamente deludenti. Il numero di giovani iscritti al portale della Campania è di gran lunga superiore a quello delle opportunità offerte che, nella provincia di Caserta, si riducono a proposte di servizio civile e poco altro. 

caserta politica garanzia giovani laudiero cgil sindaco del gaudio
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.