Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Legalità e sport: grande partecipazione degli studenti all'incontro culturale nel Panathlon Club

13 / 10 / 2015

|

Alessio De Felice

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Legalità e sport: la campagna lanciata dal Coni in tutte le scuole superiori del capoluogo, in previsione della amichevole sabato 17 alle 10.30 al Palazzetto di viale Medaglie d'Oro tra la Nazionale Magistrati di Basket e la Juve Caserta Story, sta incontrando un largo successo di partecipazione negli istituti superiori del capoluogo, dove da alcuni giorni sono stati sistemati nelle hall di ingresso i tabelloni su cui attaccare i post con una frase sul tema assegnato. E proprio oggi mercoledì gli elaborati verranno ritirati ed esaminati da una commissione giudicatrice composta da magistrati e dirigenti sportivi, coordinata dal dirigente Coni Giuseppe Bonacci, che sceglieranno il miglior elaborato per ogni scuola e fra tutti premieranno il migliore: a tutti verranno consegnati significativi riconoscimenti predisposti dal Coni mentre al vincitore andrà anche una divisa originale della squadra partecipante al campionato di A1, messo a disposizione dalla Pasta Reggia Juve Caserta. E intanto il progetto "Legalità e Sport" nelle scuole del capoluogo (Liceo Giannone, Liceo Manzoni, Itc Terra di Lavoro, Itg Buonarroti, Isis Ferraris, Isis Mattei, Liceo Diaz, Istituto Giordani, Istituto d'Arte San Leucio) proseguirà venerdì 16 con "L'ora della legalità", che con inizio alle 10.30 in contemporanea vedrà una ventina di operatori della giustizia, due per ogni scuola, dialogare con gli studenti sui temi della legalità. Nella serata di venerdì la Nazionale Magistrati di Basket sarà ospite del Panathlon Club Caserta-Terra di Lavoro, presieduto da Paolo Santulli, che ha inteso affiancare concretamente Coni, Federazione Pallacanestro, Consorzio Agrorinasce nella iniziativa. Grande comunque è l'attesa per la mattinata di sabato 17 al Palazzetto dello Sport di viale Medaglie d'Oro a Caserta, dove alle 10.30 si svolgerà la partita tra la Nazionale Magistrati di Basket (ne fanno parte  Giuseppe Meccariello, giudice al tribunale di S. Maria C.V., Giacomo Urbano, Gennaro Damiano e Sergio Occhionero della Procura di S. Maria C.V., Lorenzo Iannelli, giudice al Tribunale di Palermo, Mario Conte, giudice alla Corte di Appello di Palermo, Antonio Salvati, giudice al Tribunale di Reggio Calabria, Dario De Luca, giudice al Tribunale di Reggio Emilia, Andrea Magaddino, della Camera Penale di Trapani, Marco Lorenzo Minnela giudice al Tribunale di Enna, Franco Bettini della Procura di Bergamo, Giovanni Conzo della Procura di Benevento, Francesco Valentini della Procura di Napoli)  e una rappresentativa della Juve Caserta Story, che comprenderà alcuni dei cestisti "tricolori" con l'allora Phonola Juve Caserta campione d'Italia ed altri significativi ex giocatori della storica società sportiva, tra cui addirittura Georgi Gluskov, in arrivo appositamente dalla Bulgaria, Nando Gentile e ancora i fratelli Donadoni, Manfredo Fucile, Longobardi, Tufano, Gambardella, Talamas, Napolitano, Simeoli, Fazzi, Mastroianni, Di Lella, Chiusolo ed altri. Mancheranno solo Enzo Esposito impegnato sulla panchina di Pistoia e Sandro Dell'Agnello con la Pasta Reggia in trasferta a Cremona. Con la Juve Caserta in panchina l'allenatore Gigi Lamberti, il medico Ettore Borsi, il massaggiatore Stefano Ianniello, i fratelli Santino e Romano Piccolo, tra i fondatori del basket a Caserta, inoltre i presidenti di allora Gianfranco Maggiò e di oggi Lello Iavazzi e lo storico segretario Carlo Giannoni. Oltre al Coni, guidato dal Delegato Michele De Simone, ed al Comitato Provinciale della Federazione Italiana Basket, presieduto da Gigi Zampella, contribuiranno alla riuscita dell'evento la Provincia, presieduta da Angelo Di Costanzo, il Panathlon Club Caserta presieduto da Paolo Santulli e il Consorzio Agrorinasce, presieduto dal viceprefetto Imma Fedele e diretto da Gianni Allucci. "Il senso di questo week end di pallacanestro e di sport -spiegano i magistrati del Tribunale di S. Maria C.V. Giuseppe Meccariello e Giacomo Urbano, da tempo impegnati nella Nazionale di Basket- è quello di dare un'immagine positiva e ludica di valori essenziali e spesso trascurati come il rispetto delle regole e del vivere insieme, la cui diffusione è valido mezzo sia per fronteggiare tutte le forme di illegalità che fanno del parassitismo e della negazione dei diritti la loro bandiera, sia per favorire e consolidare la base di ogni forma di vita associata, compresa quella  scolastica. Tutto ciò in modo leggero, lieve, senza prolusioni e anatemi, ma in pantaloncini e canotta, in modo diretto e informale, rispondendo agli interrogativi ed ai quesiti dei ragazzi con in mano una palla a spicchi al posto di codici e pandette. Su un parquet e non su una cattedra, a spiegare che rispettare le regole va oltre il timore del castigo e che, semplicemente, conviene. E rende liberi".

legalita sport caserta juvecaserta nazionale magistrati
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.