Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Caserta, ora è davvero finita. In 17 si dimettono, Del Gaudio a casa. LE FOTO

25 / 05 / 2015

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E' finita. Forse nel peggiore dei modi per il sindaco di Caserta Pio Del Gaudio. Diciassette consiglieri si sono ritrovati dal notaio Provitera per firmare le dimissioni da consigliere comunae che sancisce la fine dell'amministrazione comunale di Caserta. L'ultimo ad è arrivare è stato il consigliere Domenico Maietta, arrivato alle 19.40. Si chiude così. Finisce l'era di Pio Del Gaudio, da domani inizierà quella del commissario, per la terza volta nelle ultime tre consiliature.

Aggiornamento ore 19.35. Sono arrivati anche Franco De Michele ed Enrico Tresca del Pd. Manca solo Domenico Maietta.

Aggiornamento ore 19.30 Pronti a firmare anche Rino Zullo, Luigi Cobianchi e Giovanni Comunale. Ormai mancano solo Domenico Maietta, Franco De Michele ed Enrico Tresca per arrivare a quota 17 per formare le dimissioni in contemporanea e chiudere l'esperienza di Pio Del Gaudio.

Aggiornamento ore 19.20 Hanno raggiunto lo studio anche i consiglieri Antonio Ciontoli, Saverio Russo, Carlo Marino e Maria Valentino.

 Aggiornamento ore 19.10 Sotto lo studio del notaio Paolo Provitera sono già arrivati Gianfausto Iarrobino, Edgardo Ursomando, Ferdinando Piscitelli, Paolo Farina, Pierpaolo Puoti, Luigi Bologna, Francesco Apperti.

Aggiornamento ore 18.30 Sono ore febbrili quelle che si stanno vivendo a Caserta. Dopo la riconvocazione del consiglio comunale per sabato per tentare nuovamente l'approvazione del bilancio consuntivo 2014 dopo la bocciatura 13-16 di venerdì scorso, l'amministrazione comunale di Pio Del Gaudio sembra essere giunta definitivamente al capolinea. Il gruppo ex Fratelli d'Italia, coi consiglieri Ferdinando Piscitelli e Luigi Bologna, ha comunicato ufficialmente di non essere disposto a trattative col sindaco, annunciando il proprio 'no' al bilancio (dopo l'assenza di venerdì scorso). Ma non è tutto. L'opposizione per evitare altri cinque giorni di estenuante attesa e' pronta a recarsi dal notaio per firmare le dimissioni e far cadere stasera stesso l'amministrazione comunale. L'appuntamento è fissato a breve. Dal notaio dovrebbero presentarsi 18 consiglieri, uno in più del numero necessario per mandare a casa il sindaco.

 

caserta 18 consiglieri sindaco pio del gaudio a casa
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.