Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Lavori fermi al Policlinico. Lavoratori a rischio. Graziano: "Aprire una procedura semplificata"

10 / 09 / 2015

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


A margine dell’incontro di stamani presso la quinta Commissione regionale, con all’ordine del giorno lo stato dei lavori del policlinico di Terra di lavoro, il presidente del Pd campano e consigliere regionale Stefano Graziano, auspica di giungere in tempi rapidi a una ripresa dei lavori. "Ringrazio il presidente Topo - dichiara - per la sensibilita’ dimostrata nei confronti di una problematica che si trascina da anni e che adesso e’ giunta ad una vera e propria deadline. Non credo ci siano strade alternative alla ripresa dei lavori e, quindi, al mantenimento dei livelli occupazionali. E’ fondamentale che tutti i protagonisti agiscano con responsabilita’ di fronte ad un’opera che permettera’ di fare un salto di qualita’ nella didattica, nella ricerca e nell’assistenza in Provincia di Caserta. Il rettore della Seconda Università Paolisso ha spiegato che ci sono le coperture finanziarie e che si attende il parere dell’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) per portare in consiglio d’amministrazione, gia’ convocato per il prossimo 29 settembre, il provvedimento propedeutico alla riapertura del cantiere. L’aver stretto un accordo di vigilanza collaborativa con l’Anac a garanzia di legalita’ e trasparenza ma anche di velocizzazione". La sospensione dei lavori ha provocato delle evidenti difficolta’ ai lavoratori, il cui posto e’ messo a rischio  e per i quali Graziano chiede che vengano garantite tutte le misure di sostegno previste dalla legge. "Comprendo – aggiunge il consigliere regionale - l’azienda, il cui rappresentante ha parlato chiaramente di sofferenza finanziaria chiedendo maggiore celerita’ nei pagamenti. Bisogna aprire una procedura semplificata per la piu’ grande opera dell’ultimo secolo in provincia di Caserta". 

caserta policlinico stefano graziano lavoratori rischio ospedale
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.