Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Sanità, 5000 posti di lavoro persi negli ultimi anni: i sindacati chiedono un tavolo di concertazione con l’Asl

14 / 09 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Le organizzazioni sindacali provinciali della Funzione Pubblica, Cgil, Cisl, Uil,  Fials e Fsi, hanno chiesto un incontro congiunto al direttore generale dell’Asl di Caserta Mario De Biasio, al fine di riprendere le relazioni sindacali ormai ferme da tempo. L'ASL di Caserta, relativamente al personale del comparto sanità, non ha indetto negli ultimi anni i necessari concorsi per infermieri, Oss, amministrativi e tecnici. L'ultimo atto concorsuale risale a due anni fa, una mobilità per 5 unità infermieristiche e ad oggi ancora non si vede né conosce l'esito di tale provvedimento. Pertanto, ritenendo che vi siano carenze annose che vanno ad incidere direttamente sull'assistenza sanitaria erogata, i sindacati hanno presentato al direttore generale De Biasio un ordine del giorno che contenga l'istituzione di tavoli tecnici monotematici, con l'obiettivo di affrontare con la neodirezione generale tutte le problematiche vecchie di anni, ma che purtroppo sussistono nella quotidianità. Basti pensare che l'Asl Caserta, prima della fusione delle due aziende sanitarie, Asl1 e Asl2, contava circa 8000 dipendenti; oggi, a distanza di 10 anni ve ne sono circa 4800, con una perdita di almeno 5000 unita. Quest’anno, al 31 dicembre, vi saranno altre centinaia di pensionamenti, ed è assolutamente necessario che questa operazione vada monitorata e programmata. E nel mezzo di questo processo vi è il problema più urgente, la stabilizzazione dei precari. “Inutile programmare assunzioni, o parimenti organizzare servizi se non si tiene conto che allo stato dei fatti ci si serve di 350 operatori che al 31 dicembre perderanno il posto di lavoro se i contratti non verranno prorogati. Trattasi di co.co.co., co.co.pro. e interinali, tutti giovani che aspettano di conoscere che fine faranno, quale sarà il proprio futuro lavorativo. Le organizzazioni sindacali fanno appello al direttore De Biasio affinché, considerate le numerose emergenze, tutti i punti citati vengano al più presto messi su tavolo e affinché la richiesta di queste ultime venga quanto prima ottemperata”. 

 

caserta sanita posti lavoro sindacati tavolo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.