Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Cgil, Cisl e Uil: lunedì 9 maggio assemblea e corteo davanti la prefettura

07 / 05 / 2016

|

Alessio De Felice

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Lunedì 9 maggio, dalle ore 11.30 alle ore 12.30 i lavoratori della Polizia Locale terranno un'assemblea del personale e a seguire ci sarà il previsto corteo e sit-in, fino alle ore 14.00 come annunciato dalle Segreterie nazionali di Cgil, Cisl e Uil. Saranno presenti i Segretari provinciali di Cgil Fp, Cisl Fp e Uil Flp, Felice Zinno, Nicola Cristiani e Paolo Diana. I tre esponenti dei sindacati, nel corso del sit-in si recheranno dal Prefetto per essere ricevuti e rappresentare le istanze degli operatori.  "Caserta è un territorio delicato  - commenta Nicola Cristiani, Segretario Generale Cisl Fp – ed ha esigenze numerose, ma non si può utilizzare la Polizia Locale per funzioni differenti da quelle previste, soprattutto in materia di sicurezza, e poi consentire che i lavoratori subiscano palesi disparità di trattamento per cui le suddette funzioni vengono ignorate ai fini di un riconoscimento contrattuale. Vogliamo l'adeguamento della legge 65/86, vecchia oramai di trent'anni, per tener conto delle reali funzioni che ogni giorno la polizia locale svolge sul territorio. Più tutele, più riconoscimento e rinnovo di contratto per essere sempre più vicini alle comunità che trovano nella polizia locale, il primo e più prossimo presidio di sicurezza e legalità». Nell'occasione specifica però l'appello è anche e soprattutto a partecipare tutti compatti allo sciopero generale del Pubblico Impiego del 25 maggio che coinvolgerà più di 50.000 lavoratori". 
 
Le ragioni del sit-in:
-Uniformare su tutto il territorio nazionale  le condizioni operative della Polizia Locale
- Rinnovare il CCNL di riferimento e riconoscer le specificità e peculiarità dei corpi di Polizia Locale
- Superare il blocco del turn over
- Riconoscere e valorizzare il ruolo e le funzioni della Polizia locale
- Colmare al più presto, nel DDL Sicurezza, le gravi discriminazioni esistenti sul piano delle tutele e dei diritti rispetto alle altre forze di polizia, a partire da equo indennizzo e cause di servizio.
 
caserta prefettura cgil cisl uil corteo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.