Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Prevenzione della violenza, pari opportunità e conciliazione,ecco i temi di Iarrobino

14 / 05 / 2016

|

Alessio De Felice

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Prevenzione e contrasto alla violenza, progetti per le pari opportunità e conciliazione, sono questi i tre principali temi su cui il candidato sindaco Gianfausto Iarrobino sta concentrando la propria attenzione, per promuovere e sostenere, sul territorio, le pari opportunità. “Con le Reti territoriali di lotta alla violenza, che presero vita con l’Osservatorio contro la Violenza sulle donne, istituito presso la Presidenza del Consiglio comunale, Caserta ha avuto un’occasione importante di promozione con progetti ed iniziative antiviolenza. Il mio impegno” spiega Gianfausto Iarrobino “è quello di continuare su questa linea, attraverso la repressione di questo triste fenomeno sociale e di  monitorare ed arginare lo stesso con investimenti  sulle politiche di prevenzione e contrasto ad ogni forma di violenza e discriminazione. E’ necessario puntare alla conciliazione, al sostegno e al welfare, anche mediante un tavolo di confronto con tutti quei soggetti, pubblici e privati, che a vari livelli si occupano di servizi e politiche di genere”. “Inoltre il mio impegno è quello di intercettare bandi regionali, nazionali ed europei sul tema  delle pari opportunità. Bisogna Progettare la parità, con la collaborazione di associazioni, affrontando la tematica da angolazioni e aree tematiche diverse: contrastare la violenza nei confronti delle donne, demolire gli stereotipi di genere, favorire l'integrazione delle donne immigrate, conciliare la vita familiare/vita lavoro e riequilibrilibrare la rappresentanza di genere”. Conclude, Gianfausto Iarrobino “sono orgoglioso di essere il candidato sindaco di ben due liste a maggioranza di genere femminile”.

caserta presentazione candidato sindaco iarrobino pari opportunita
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.