Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

'Noi con Salvini’ scende in piazza per chiedere sicurezza e lotta ai clandestini

15 / 12 / 2015

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Ieri sera il movimento 'Noi con Salvini' è sceso in piazza della Prefettura a Caserta, per affrontare i temi della sicurezza e della legittima difesa. La richiesta formulata dal gruppo politico e dai cittadini che hanno partecipato al presidio, è quella di più fondi e mezzi da destinare alle forze dell'ordine, una maggiore certezza della pena ed un contrasto serio all'immigrazione clandestina. Il coordinatore provinciale di 'Noi con Salvini' Enrico Trapassi, ha ricordato gli episodi di cronaca degli ultimi giorni che hanno visto protagonisti i clandestini, ha parlato di quel malcontento generale di chi non ne può più, del clima di insicurezza che si percepisce sul territorio e della sfiducia che si sta diffondendo tra la gente, che vede le istituzioni sempre più lontane dalle problematiche reali. È stata data la parola anche ai presenti per segnare, come riferisce questo movimento politico, il cambiamento d'impostazione tra una politica che fa solo proclami e una politica che, invece, vuole innanzitutto ascoltare la voce della gente e condividerne i disagi. "Grazie a tutti coloro che hanno sentito l'intima necessità di esserci, di portare la loro voce, di accendere simbolicamente una candela in quel buio che regna sul nostro territorio, in materia di sicurezza. Grazie a tutte quelle persone che mi hanno manifestato la loro voglia di partecipare e di condividere il percorso di cambiamento che abbiamo intrapreso. Grazie al segretario generale dell'Ugl Sergio D'angelo ed agli uomini e donne del sindacato che hanno voluto portare il loro sostegno all'iniziativa e hanno alzato la loro bandiera accanto alla nostra. Grazie alle forze dell'ordine presenti che come sempre hanno vigilato su di noi, consentendoci di svolgere la nostra iniziativa con serenità", ha dichiarato Trapassi.

 

caserta noi con salvini sicurezza clandestini
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.