Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Raccolta quotidiana dei rifiuti per i commercianti e sanzioni severe per i trasgressori

16 / 01 / 2017

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Sono oltre 50 i commercianti che hanno aderito al servizio di raccolta differenziata dedicata, attivo da stamattina e approntato dal Comune di Caserta proprio per consentire agli esercenti, a partire da bar, ristoranti, pizzerie e rivenditori di frutta e verdura, di poter ottenere la raccolta quotidiana della frazione umida, del vetro e del cartone tutti giorni della settimana, dal lunedì al sabato (tranne la domenica, quando resta sospeso il servizio). Il Comune, di concerto con la società concessionaria incaricata della raccolta rifiuti, sta intensificando l’attività di sensibilizzazione nei confronti degli esercenti, per potenziare ancor di più questo servizio. Per fruire delle nuove modalità, infatti, i commercianti dovranno registrarsi presso l’azienda concessionaria Ecocar chiamando il numero verde 800 135 221 o inviando una mail all’indirizzo ceacaserta@katamail.com. In tal modo la società potrà organizzare un efficiente percorso di raccolta quotidiano tra tutti gli esercizi commerciali accreditati. Da oggi, poi, la Ecocar, per migliorare il servizio di raccolta differenziata, non effettua più il cosiddetto riassetto, ovvero non ritira più rifiuti diversi da quanto previsto dal calendario. Già da stamani, infatti, sono stati rinvenuti, specie in prossimità di alcuni esercizi commerciali del centro storico, tanti rifiuti non conformi, che non sono stati raccolti. Si è provveduto ad apporre su questi sacchetti un volantino recante la scritta “rifiuto non conforme”. Dall’Ufficio Ambiente del Comune è stato confermato che nei confronti dei trasgressori verrà adottato un comportamento intransigente, con l’irrogazione di severe sanzioni pecuniarie e una successiva segnalazione alle autorità competenti. L’abbandono di rifiuti non conformi in strada, infatti, comporta non solo un deturpamento delle strade cittadine, con un’alterazione del decoro urbano, ma anche un costo a carico dei cittadini. Il Comune, infatti, per smaltire rifiuti non conformi deve sostenere delle spese aggiuntive ed estremamente costose, che vanno inevitabilmente a scaricarsi sull’intera cittadinanza attraverso l’aumento della tariffa relativa al tributo sui rifiuti. Il Comune, quindi, da un lato continuerà la collaborazione già intrapresa con i commercianti, con le altre istituzioni e con i cittadini al fine di incrementare il servizio di raccolta differenziata, dall’altro perseguirà in maniera incessante tutti coloro i quali trasgrediranno le regole.

caserta raccolta rifiuti commercianti sanzioni trasgressori
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.