Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Biennale di arte contemporanea e street art, la nuova vita dei siti borbonici

27 / 04 / 2017

|

Alessia Aulicino

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


E’ stato firmato in mattinata presso il Comune di Caserta, un protocollo d’intesa tra l’Ente di piazza Vanvitelli e il Comune di Casagiove per la realizzazione di progetti di valorizzazione turistico-culturale dei siti borbonici.  L’obiettivo è quello incrementare il flusso turistico, ma anche di rendere i cittadini più partecipi alle attività del territorio, grazie ad una serie di iniziative di carattere culturale, sociale ed economico. Ovviaente i due principali beni oggetto del protocollo sono il Belvedere di San Leucio, che fa parte, assieme alla Reggia e all’Acquedotto Carolino, del bene Unesco casertano, e il Quartiere Militare Borbonico di Casagiove, anch’esso risalente al '700 e costruito per ospitare gli stranieri addetti ai lavori della Reggia.

In particolare, saranno due le iniziative davvero innovative le quali avranno risalto anche a livello nazionale ed internazionale. In primo luogo sarà realizzata la “Biennale d’arte contemporanea Belvedere di San Leucio – Città di Caserta”, che si terrà nelle sale del Belvedere e del Quartiere Borbonico. Inoltre, verrà effettuata un’attività di valorizzazione urbanistica di aree della città di Casagiove mediante la “street art”, in collaborazione con il Museo Comunale di Arte Contemporanea di Caserta e writers locali e nazionali in siti idonei nell’ambito del comune di Casagiove.

“Questo protocollo d’intesa – ha spiegato il sindaco Carlo Marino – va esattamente nella direzione che avevamo indicato sin dall’inizio della nostra Amministrazione. È fondamentale, per costruire concreti progetti di sviluppo turistico ed economico, mettere in rete tutti i gioielli del nostro patrimonio artistico-culturale, a partire dai grandi capolavori di epoca borbonica. Crediamo molto nello sviluppo del Belvedere, sul quale abbiamo puntato fortemente e che sta dando risultati entusiasmanti in termini di visite. Al tempo stesso siamo certi che la collaborazione con altri enti e la messa a sistema dei beni culturali siano la ricetta vincente per una crescita complessiva del nostro territorio”.

“Per noi – hanno dichiarato il sindaco di Casagiove, Roberto Corsale, e il consigliere delegato alla Cultura, Gennaro Caiazza – si tratta di un altro passo fondamentale per la valorizzazione del Quartiere Borbonico. Inoltre, grazie al progetto della ‘street art’ nelle strade di Casagiove diamo l’opportunità proprio al Quartiere Borbonico di diventare il nuovo cuore del centro storico della città, nonché una concreta opportunità di sviluppo economico e turistico per l’intera comunità. Vogliamo sottolineare l’eccellente sinergia che si è creata con il Comune di Caserta, in particolare con il sindaco Carlo Marino e l’assessore alla Cultura Daniela Borrelli, con i quali abbiamo lavorato benissimo”.

 

Caserta Casagiove belvedere san leucio firma protocollo street art carlo marino
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.

     
http://api.viralize.tv/vast/?zid=AABDjcQFjsvezgFO&u=noicaserta.it