Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Parcheggio a pagamento per disabili, la lettera indignata di un cittadino al commissario

26 / 11 / 2015

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Sta facendo molto discutere in città la scelta del commissario prefettezio Maria Grazia Nicolò di far pagare anche i disabili il parcheggio all'interno delle strisce blu. Una scelta non certa apprezzata a Caserta che sta riscontrando diverse critiche. Una critica arriva anche da un nostro lettore, che ha deciso di scrivere una lettera aperta proprio al Commissario Nicolò in merito a questa vicenda.
"Buonasera dott.ssa Nicolò, ho letto con stupore questa mattina da quotidiani locali notizie sulla delibera di annullamento della sosta gratuita per i disabili all’interno delle strisce blu nel Comune del suo commissariamento. Premetto per fortuna di non essere un disabile ma alcune considerazioni da parte di un cittadino casertano vanno fatte e sono doverose. Prima cosa è clamoroso come per colpire i furbetti (almeno così recitava il mattino) lei abbia preso un’iniziativa del genere colpendo tutti e quindi anche coloro che hanno gravi disabilità motorie. Seconda cosa è interessante sapere se invece la finalità è un’altra e cioè continuare a fare cassa anche a spesa dei disabili che per le loro infermità già sostengono ulteriori costi rispetto ai pienamente abili. Terza ed ultima cosa quando pensa di far rimuovere l’albero di pino che giace su Via Unità d’Italia da quasi 1 mese ?(guarda caso in parte anche all’interno di uno stallo di sosta delimitato da strisce blu). Speravamo con suo insediamento di superare almeno le criticità più vistose ed invece da cittadino osservatore (e per fortuna con residenza lavorativa a Napoli dove almeno il suo dirimpettaio De Magistris non ha promosso iniziative a discapito dei disabili anzi presta molta attenzione partecipando ad iniziative di assistenza sociale e garantendo ai disabili anche l’accesso gratuito al S.Paolo che come lei ben sa è uno stadio di proprietà del Comune) noto con rammarico che non solo sono state superate ma anzi neanche gli interventi più minimali (come quello del pino) riesce a garantire. A questo punto invece del commissariamento forse lo stesso risultato e aggiungerei anche con costi minori si sarebbe ottenuto con l’autogestione. Con la speranza che anche lei si renda conto del degrado di questa città, la saluto cordialmente". Lettera di Danilo Giuliani alla commissaria di Caserta Maria Grazia Nicolò

caserta maria grazia nicolo parcheggio strisce blu disabili lettera aperta
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.