Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Il Comitato Città Viva organizza la campagna sulla raccolta differenziata in via Trento

06 / 10 / 2016

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


In via Trento a Caserta è in atto una grande campagna di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata da parte del Comitato Città Viva, che proprio qui ha la sua sede presso la scuola media Ruggiero. Grazie alla mediazione del Comitato l'Ecocar ha distribuito nuovi bidoni e i calendari della raccolta. Vengono tenute assemblee quotidiane nei palazzi per informare su come si differenzia e sul conferimento dei rifiuti. I ragazzi dei laboratori organizzati dal Comitato hanno istallato dei cestini per strada, per smaltire cicche di sigaretta ed escrementi di animali. In via Trento la raccolta differenziata non era diffusa, addirittura fino alla scorsa settimana i rifiuti venivano ritirati soltanto due volte a settimana. La strada da anni è considerata di serie B. Più fattori hanno causato questo degrado: la scarsa predisposizione di alcuni residenti, il totale abbandono istituzionale e una gestione "cieca" della riscossione della tassa sui rifiuti. Infatti, la raccolta differenziata è legata a doppio filo alla TARI: differenziare tutto e bene farebbe scendere l'importo della tassa, che se fosse pagata da tutti in base alle possibilità, permetterebbe uno smaltimento più economico. Un meccanismo virtuoso che in via Trento si inceppa: in questa strada quasi tutte le famiglie avrebbero diritto ad agevolazioni della Tari, ma non hanno mai ricevuto informazioni a riguardo. Ciò ha generato debiti accumulati anche per migliaia di euro, entrate virtuali che falsano i bilanci comunali poiché mai ci saranno. Le famiglie si rassegnano non potendo pagare e ciò toglie valore ed importanza alla stessa differenziazione dei rifiuti. Alla campagna sulla differenziata il Comitato Città Viva ha affiancato lo Sportello per il Sostegno al Reddito, dove vengono date informazioni sui requisiti necessari per avere riduzioni ed esenzioni sulla Tari e vengono aiutati gratuitamente i cittadini a presentare la richiesta. “Ci stiamo riscattando dal degrado, chiediamo al Comune di Caserta di fare altrettanto – dichiarano dal Comitato - aprendo gli occhi su questa "zona grigia", concordando col Comitato e i residenti: le modalità di rientro dai debiti accumulati, un regolamento TARI più inclusivo nei confronti dei nuclei a basso reddito e un piano di politiche sociali davvero efficace. Una parte di queste famiglie, infatti, sta presentando attraverso il nostro sportello anche la domanda per la SIA (Sostegno all'Inclusione Attiva) e attende dal Comune l'attivazione del percorso di inserimento socio lavorativo previsto dalla legge, sia per i genitori che per i minori. Il Sindaco ha fissato un incontro con la nostra rete associativa per lunedì 17 ottobre e questo sarà uno dei punti di discussione. Lo Sportello per il Sostegno al Reddito si tiene ogni lunedì, dalle 17:00 alle 19:00 presso il Centro Sociale "Ex Canapificio" in viale Ellittico.

 

caserta via trento campagna raccolta differenziata citta viva
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.