Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Casertana-Arzachena, gli uomini di Maiuri attendono al Pinto la compagine del grande ex Cerbone

02 / 03 / 2013

|

Alfredo Marotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Niente è ancora deciso nel girone G della Casertana, la quale dopo il pareggio contro la Lupa Frascati, resta sempre distante 5 lunghezze dalla capolista Sef Torres (in questa giornata se la vedrà con il Cynthia). Domani al Pinto, nella 25esima giornata del campionato di Serie D, i falchetti attendono la visita dell’Arzachena, undicesima in classifica a quota 29 punti e con la salvezza sempre più vicina. Reduce dal pareggio a reti bianche tra le mura amiche contro l’Isola Liri, la compagine allenata dall’ex rossoblu Raffaele Cerbone, dovrebbe presentarsi a Caserta con un 4-4-2 prudente, con una fitta copertura a centrocampo e affidandosi alle ripartenze della coppia d’attacco Mastinu-Cappai. Proprio Cappai è il calciatore biancoverde più prolifico per quanto riguarda le reti messe a segno, con un bottino di 12 gol all’attivo. La Casertana, dal canto suo, vuole riprendere la marcia verso la vetta cercando di ottenere contro i biancoverdi la seconda vittoria consecutiva in un Pinto non più stregato. Mister Maiuri dovrebbe optare per lo stesso assetto (almeno per quanto riguarda centrocampo e attacco) che ha affrontato la Lupa Frascati, con un atteggiamento molto offensivo con Bonanno (nella gara contro la Lupa Frascati ha trovato il primo gol con la maglia rossoblu) Varsi, Ancione a sostegno di Palumbo. Difficile ipotizzare l’inserimento di Gennaro Esposito al posto di Ancione, mentre in difesa l’assetto Esposito-Scognamiglio-Mastellone-D’Alterio potrebbe subire qualche variazione, con l’inserimento di Pezzullo e Gargiulo al posto di Esposito e D’Alterio. La gara tra Casertana e Arzachena avrà inizio, come di consueto alle 14:30 e sarà diretta dall’arbitro Diego Provesi di Treviglio.
calcio casertana arzachena ex cerbone ex cerbone stadio pinto
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.