Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Casertana, si riparte dall`asse Maddaloni-Marcianise: un mese per chiudere. Ferraro ha già salutato

04 / 06 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Ormai è chiaro che entro la fine di giugno, la Casertana cambierà assetto societario. Il presidente Verazzo di Capua lascerà il timone ad una cordata di imprenditori che si sta sviluppando sull'asse Maddaloni-Marcianise e che vedrà arrivare a Caserta almeno quattro imprenditori come Pascarella, Caturano, Sferragatta e Bizzarro. Ma quest'ultimo, si sa, ancora non ha sciolto i dubbi attendendo che i soci facciano i primi passi mettendo sul piatto almeno la metà dei soldi necessari per costruire una squadra che possa competere alla promozione tra i professionisti. Inoltre, Bizzarro ha già in merito l'uomo al quale affidare la costruzione della squadra, quel Giovanni Pasquariello che, al Real Marcianise, è stato il deus ex machina della doppia promozione tra i professionisti. E proprio in tale ragionamente si inserisce la posizione del tecnico attuale Giovanni Ferraro. L'allenatore di Vico Equense, che ha preso il timone della squadra a fine novembre e che ha portato i falchetti fino ai play off (con una media di 2,04 punti a partita) ha confidato ad alcuni amici e tifosi che l'anno prossimo, nonostante l'annuncio delle scorse settimane di Verazzo, non siederà sulla panchina della Casertana.
Caserta Sport Salute Politica Politica Santa Maria a Vico
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.