Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CASERTANA | Bisogna ripartire subito dopo il ko contro il Potenza

31 / 08 / 2019

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Grazie ad una rosa fatta di giovani e di calciatori dalla grande esperienza, la squadra di Caserta si candida a vivere un ruolo da protagonista.

Caserta - È partita con una sconfitta la stagione di Serie C della Casertana. È arrivata una sconfitta che brucia, visti gli avversari e visto, soprattutto, il modo in cui si è giocato. Perché il Potenza si è imposto 1 a 0, grazie alla rete poco dopo l’ora di gioco di Murano, ma il gioco espresso dagli ospiti è stato veramente di qualità, con qualche errore arbitrale di troppo a far surriscaldare gli animi, in campo e fuori.

Dopo un primo aggressivo e propositivo, nel secondo tempo la squadra di casa ha conquistato sempre più terreno, forte anche di una condizione fisica veramente invidiabile. “Nella prima frazione abbiamo concesso poco o nullaha detto mister Ginestra in conferenza stampapoi nella ripresa quando si è aperto il campo si sono viste le loro qualità. Abbiamo perso contro una buona squadra, ma anche noi lo siamo”.

C’è amaro in bocca insomma, perché iniziare la stagione con una vittoria sarebbe stata una mossa giusta per far capire a tutti di che pasta è fatto questo Taranto. L’obiettivo, neanche troppo velato, è quello di competere per la promozione. Lo farà puntando su una squadra giovane. Protagonisti in campo della prima sfida stagionale sono stati Vincenzo Ciriello, classe 2002, Salvatore Santoro, centrocampista di appena 20 anni, e Carlo Clemente, altro 1998. Il tutto plasmato insieme all’esperienza di over 35 dal sicuro affidamento come Luigi Castaldo, il numero 10, e Antonio Floro Flores. È il mix di gioventù ed esperienza, che per tutti rappresenta la ricetta vincente, ad ispirare il nuovo corso del Taranto.

Che ora sono chiamati a rifarsi immediatamente in casa contro il Rende. Secondo i bookmakers la partita dovrebbe essere cosa facile: il segno 1 è quotato 1.85, l’X è messo in lavagna a 3.20 mentre la vittoria ospite si gioca a 3.90. Eppure il Rende, sconfitto anch’esso alla prima stagionale, può vantare la vittoria nell’ultimo testa a testa tra le due squadre. Le statistiche di SportRadar, però, parlano chiaro anche in questo senso: nei 5 precedenti assoluti, il bilancio recita 3 vittorie della Casertana contro 1 del Rende e 1 pareggio.

La stagione dei rossoblu passerà anche dalla capacità di ricreare un vero e proprio fortino allo Stadio Alberto Pinto. Il finale dello scorso anno aveva visto invece solo 1 vittoria nelle ultime cinque partite casalinghe: serve quindi invertire la rotta e farlo da subito.

Il campionato infatti è lungo e le altre pretendenti rischiano di scappare. Per questo il Taranto si deve far trovare pronto. Mettendo in campo gioventù ed esperienza.

 

casertana RENDE
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.