Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Castel Volturno perde anche lo scuolabus. Il contratto non viene rinnovato. E la societa` avanza ancora oltre 200mila euro

08 / 01 / 2013

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Un territorio devastato da anni di egemonia della camorra, in cui i servizi essenziali, spesso e volentieri, erano garantiti dai clan e non dallo Stato. Ed ora, mentre lo Stato pian piano cerca di riconquistare fette di territorio, a Castel Volturno vengono a mancare i servizi essenziali. E’ quanto accaduto con il servizio scuolabus gestito fino al 31 dicembre scorso dalla ‘Schoo Bus Service srl’ che, alla scadenza del contratto, non si è visto rinnovare il contratto dall’amministrazione comunale guidata dal commissario prefettizio, in quanto, come spiega l’amministratore legale della società, Salvatore Casillo, “le condizioni proposte dal Comune per la proroga sono, oggi, prive di ogni rimuneratività”. Ed aggiunge: “Fino alla scadenza del contratto, il servizio è stato svolto in modo irreprensibile, tanto è vero che l’amministrazione non ha mai contestato disservizi o inadempimenti. La School Bus Service s.r.l. vanta crediti nei confronti del Comune per prestazioni regolarmente effettuate e non pagate pari a 223.724,72 euro (per il periodo che va dal 31.03.2010 al 31.12.2012). Nello svolgimento del servizio, la ditta ha dovuto far fronte alla concorrenza di operatori abusivi sul territorio, denunciando il fenomeno all’Amministrazione che, a quanto ci risulta, non ha assunto provvedimenti preordinati alla repressione del fenomeno. Ovviamente tutti i punti sono documentabili con atti ufficiali”. 
scuola bus castel volturno servizio servizio salvatore casillo
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.