Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

IL PIU' GRANDE GHETTO D' ITALIA | Una città senza controlli: "Qui si vive senza documenti". IL VIDEO CHOC

06 / 11 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Tutti gli immigrati vogliono andare a Castel Volturno, a dirlo è proprio uno di loro che confessa ai microfoni di Quarta Repubblica: “Pensavo di andare a Torino o a Milano, ma mi hanno suggerito di restare qui visto che sono senza documenti”. A quanto pare, infatti, Castelvolturno è un non luogo in cui i clandestini possono rifugiarsi senza essere rintracciati. Negli anni si è trasformato in un vero e proprio ghetto dove le case fatiscenti e l'illegalità favoriscono la permanenza degli immigrati irregolari. 

Come viene spiegato nel programma di Rete 4: "Con le nuove norme (si riferiscono al dl sicurezza, ndr) quelli senza lavoro che potrebbero avere problemi con la legge vengono qui a Castel Volturno per non essere rintracciati". Ecco perché, tutti gli stranieri che con il decreto Salvini sono stati esclusi dalla protezione umanitaria, rischiano di diventare un serio problema. “Ci sono 26mila iscritti all’anagrafe in questo comune, di cui 4mila immigrati – dice Dimitri Russo, sindaco di Castel Volturno – ma ne stimiamo altri 15mila non dichiarati”. Nella ‘destra Volturno’ - come un ragazzo straniero definisce il quartiere degli africani - le persone vivono (in nero) in appartamenti cadenti, in precarie condizioni igieniche e nella totale noncuranza delle norme di sicurezza.
 
 

 

immigrati spacciatore castelvolturno
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.