Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Cellole passa al Nuovo Centrodestra, il sindaco Izzo e due assessori aderiscono al partito di Alfano

06 / 04 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il Sindaco di Cellole Aldo Izzo, il Capogruppo Tommaso Martucci, il Presidente del Consiglio comunale Augusto Verrico, l’Assessore ai Servizi Sociali, Pubblica Istruzione Vincenzo Freda, l’Assessore Lavori Pubblici, Urbanistica Arturo Montecuollo e il Consigliere Alessandro Paduano, hanno aderito al Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano e motivano la loro scelta in una nota: “Siamo convinti che il nuovo partito possa rappresentare le istanze del territorio a tutti i livelli istituzionali. La fiducia e la stima che riportiamo nell’attuale Presidente del Consiglio regionale della Campania, Paolo Romano, è stata determinante nella nostra scelta, certi che in lui avremo un validissimo referente istituzionale e politico. Inizia oggi il nostro impegno per la crescita del partito in provincia di Caserta e in Campania”. A Siglare il nuovo ingresso le parole del Presidente del Consiglio regionale della Campania, Paolo Romano: “La scelta del Sindaco Aldo Izzo e di gran parte della sua maggioranza di aderire al Nuovo Centrodestra mi rende felice. E non solo perché da oggi il partito avrà in squadra 6 elementi in più, in grado di promuovere al meglio la nostra idea di politica sul territorio, ma soprattutto perché quella di oggi è l’ennesima riprova dello straordinario lavoro che stiamo mettendo in campo.  Ormai in tutto il territorio casertano continua a crescere l’interesse per questo progetto politico, e io, che prima di ogni altro vi ho creduto, non posso che esserne contento”. Infine, conclude Romano:  “Mi preme ricordare che ormai in provincia di Caserta il Nuovo Centrodestra è una realtà di grande rilievo, in grado di dimostrare già dalle prossime elezioni europee il proprio peso elettorale”.
cellole nuovo centrodestra aldo izzo adesione adesione assessori
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.