Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Centinaia di persone in strada contro la centrale a biomasse targata Iavazzi

25 / 10 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


A distanza di un anno dal primo grande corteo contro la centrale a Biomasse e contro la devastazione territoriale, il Comitato per l'Agro Caleno ritorna in strada. Centinaia di persone stamane hanno sfilato per le strade di Calvi Risorta apponendo lungo il tragitto, tra cori e slogan contro la centrale, tre segnalazioni popolari dei “nemici pubblici” della comunità: Flavio Martusciello, europarlamentare e consigliere alle attività produttive della Regione Campania; Francesco Paolo Iannuzzi, direttore generale delle attività produttive della Regione Campania (colui che cura non solo l'iter burocratico della centrale a biomasse, ma anche colui che ha autorizzato un deposito di pet-coke nell'agro caleno nei pressi della cava Fabressa) e poi ovviamente Francesco Iavazzi, presidente della Iavazzi ambiente, società che dovrebbe costruire la Centrale a Biomasse nella ex-Pozzi.

calvi risorta manifestazione comitato agro caleno centrale biomasse iavazzi protesta
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.