Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Centrale Turbogas a Presenzano: il no degli "Amici di Beppe Grillo"

02 / 10 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


L’associazione “Amici di Beppe Grillo” si schiera apertamente contro il progetto per la centrale turbogas a Presenzano. “La decisione di costruire una centrale Turbogas viola palesemente un diritto costituzionalmente garantito:  il diritto alla salute. Puoi comprare una centrale, puoi anche dare o promettere posti di lavoro, ma non puoi comprare il diritto alla salute. È un diritto sacro e inviolabile e come tale va difeso con tutte le nostre forze. Ma è un diritto che deve soprattutto essere garantito, perché è un dovere di tutte le istituzioni, a partire dai Comuni fino al Parlamento, comprese le aule dei Tribunali, fare in modo che la salute non venga pregiudicata ulteriormente. Così come la nostra terra condannata ad essere terra infelice” si legge nel comunicato dell’associazione. Il no alla centrale viene fuori da motivazioni ben precise: “L’impatto, laddove venisse costruita la centrale sarebbe gravissimo, non solo per la salute di tutti i cittadini, ma anche per l’ambiente . un vero e proprio disastro se si pensa che l’alto casertano “ospita” anche una centrale idroelettrica a Presenzano, un cementificio a Venafro e una centrale turbogas a Sparanise” continua il comunicato. L’associazione “Amici di Beppe Grillo” dichiara che saranno in piazza il 14 di ottobre a Vairano e tutti i sabati a Caserta per sensibilizzare i cittadini sul tema e ribadire il loro no a questo scempio.
Politica Sparanise Presenzano Sant`Arpino Sant`Arpino Alife
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.