Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Coppia di fidanzati estorce 2mila euro a un commerciante. Arrestati

01 / 10 / 2015

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


I carabinieri della Stazione di Santa Maria a Vico, oggi pomeriggio, a conclusione di attività d'indagine, hanno arrestato in flagranza di reato Salvatore Piscitelli, 24 anni, residente a Cervino e la fidanzata, B.G., 28 anni, anch’essa di Cervino. I fidanzati sono ritenuti responsabili del reato di estorsione commesso ai danni di P.G., residente a Santa Maria a Vico, titolare di un negozio di telefoni cellulari e personal computer. I due, lo scorso 13 luglio, avevano presentato querela ai carabinieri nei confronti del proprietario del negozio, accusandolo di aver attivato un numero di cellulare, intestandolo alla ragazza senza il suo consenso. Successivamente, si erano recati dal commerciante per avvisarlo di aver esposto una querela nei suoi confronti e chiedergli una somma estorsiva di 2mila euro per rimettere la querela. I carabinieri di Santa Maria hanno disposto un servizio di osservazione, in sinergia con i carabinieri della Compagnia di Maddaloni, guidati dal capitano Pasquale Puca, al termine del quale hanno sorpreso e bloccato i due fidanzati mentre ricevevano la somma di denaro dal negoziante. Piscitelli e la compagna sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, in attesa della celebrazione del rito direttissimo previsto per domattina presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

santa maria a vico cervino fidanzati estorsione arresto carabinieri
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.