Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Tenta di rubare gioielli ad una donna e due bambini, fermato un ladro

09 / 08 / 2016

|

Alessio De Felice

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Verso le 4 di stamattina, nel corso di un servizio di controllo del territorio nella zona di Cervino, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Maddaloni, unitamente a quelli della Stazione di Santa Maria a Vico, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato del pregiudicato sessantunenne Tramontano Luigi per  rapina in abitazione. L’uomo, dopo aver atteso che il proprietario dell’abitazione uscisse per andare a lavoro, si è introdotto nell’appartamento ed ha raggiunto la camera da letto dove la convivente del proprietario stava ancora dormendo insieme ai due figli di 2 e 6 anni. Nonostante il delinquente si sia accorto della presenza dei tre, ha comunque cominciato a rovistare nella camera in cerca di oggetti di valore e denaro da trafugare. Svegliata dal trambusto la donna ha  iniziato a gridare al fine di farlo desistere dall’azione delittuosa. Tramontano Luigi, nel tentativo di zittirla, in presenza dei figli, l’ha afferrata violentemente alla gola minacciandola di morte. I vicini di casa, nel frattempo, uditi i forti rumori provenienti dall’abitazione adiacente hanno immediatamente richiesto l’intervento dei Carabinieri attraverso il numero di pronto intervento “112”. I militari dell’Arma sono immediatamente giunti sul posto, dove hanno bloccato il malvivente ancora all’interno dell’appartamento mentre si stava avventando contro la donna. A seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso di un telefono cellulare e di alcuni monili in oro poc’anzi trafugati. La vittima è stata visitata presso il pronto soccorso dell’ospedale di Maddaloni, dove è stata riscontrata affetta da escoriazioni al collo. L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

cervino ladro furti appartamento aggressione carabinieri
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.