Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Cestini per la raccolta differenziata nel centro storico, Rinascita Santarpinese lancia la proposta

02 / 09 / 2014

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Con una richiesta protocollata stamattina dal presidente, Loredana Di Monte, ed indirizzata al responsabile dell’Ufficio Ambiente del Comune di Sant’Arpino, l’associazione Rinascita Santarpinese chiede l’installazione di cestini per la raccolta differenziata dei rifiuti nel centro storico e nei pressi degli esercizi commerciali. Il sodalizio civico nella propria richiesta precisa che “constatata l’assoluta mancanza di appositi raccoglitori per la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani nel centro storico e nei pressi degli esercizi commerciali del paese; appurato che tale incresciosa mancanza contribuisce, insieme ad altri fattori, a rendere poco decoroso l’aspetto urbano del nostro paese ed in particolare di Piazza Umberto I e delle zone adiacenti,  considerato che la pratica della raccolta differenziata riveste un’importanza primaria in comuni come il nostro che ricadono in un comprensorio ed una Regione da anni ormai interessato da problemi collegati allo smaltimento ed al riciclo dei rifiuti; si chiede all’ufficio Ambiente di voler provvedere ad individuare spazi appositi nel centro storico e nei pressi degli esercizi commerciali dove collocare cestini e pattumiere- integrate anche di posaceneri per la raccolta di cicche di sigarette-, onde consentire la raccolta differenziata dei rifiuti urbani”. Nella missiva i militanti di Rinascita annunciano la propria “disponibilità a collaborare con lo Spett.le Ufficio in indirizzo nell’individuare- qualora ve ne fosse l’esigenza- gli spazi necessari dove ubicare i richiesti raccoglitori di rifiuti”.

santarpino rinascita santarpinese proposta cestini raccolta differenziata centro storico
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.