Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Comune commissariato per la differenziata nella città delle discariche: il sindaco si dimette

03 / 07 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


«Siamo in Italia». Eh già, perchè quello che avviene nel nostro paese, ne siamo certi, non avviene in nessuna altra parte d'Italia. Un Comune, San Tammaro, commissariato per non aver raggiunto la percentuale del 35% della raccolta differenziata. Non una città qualcunque, ma la città delle discariche. A San Tammaro ce ne sono ben quattro, che occupano un'area immensa. Ora si sta studiando come liberare la zona dai rifiuti (ormai non piu' terra fertile) e proprio la scorsa settimana è stato firmato un protocollo per la realizzazione di un polo tecnologico. E cosa accade? Viene inviato un commissario ad acta perchè l'amministrazione comunale non ha raggiunto il 35% della raccolta differenziata. Raccontano che il sindaco Emiddio Cimmino, che è anche consigliere provinciale, quando l'ha saputo sia andato su tutte le furie. «Ma come? Commissariano me?». E già si parla di dimissioni da consegnare nei prossimi giorni. E' un caso che farà discutere, come già accadde qualche anno fa con Camigliano, quando il sindaco Cenname fu mandato a casa perchè non aveva accettato di passare nel Consorzio Rifiuti. Cimmino, oggi, che nel Consorzio c'è già, voleva uscirsene da tempo, ma è stato imbrigliato. E questi sono i risultati.
Politica San Tammaro Riardo Teano Teano Pietravairano
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.