Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Le 'gole profonde' parlano, la Procura indaga per truffa: nel mirino dipendenti del Comune

05 / 08 / 2016

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Una truffa ai danni dello Stato. La 'vittima' sarebbe il Comune di Caserta costretto a pagare più soldi di quanto dovrebbe per la gestione dei rifiuti. E' il filone investigativo aperto dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere che torna a puntare i fari su Palazzo Castropignano. La notizia era già nell'aria da qualche settimana, ma negli ultimi giorni è iniziata a circolare in maniera veemente dopo il nuovo sequestro di atti effettuato in Comune da carabinieri. La novità che è emersa nelle ultime ore è che dietro questa indagine ci sarebbero dipendenti che hanno iniziato a parlare, svelando notizie di "particolare interesse investigativo" sui quali adesso si stanno cercando riscontri. Nel mirino degli inquirenti, stando alle ricostruzioni fatte negli ambienti investigativi, stavolta non ci sarebbero direttamente i politici, ma funzionari e dirigenti compiacenti che avrebbero collaborato con gli imprenditori per truffare il Comune. Ora però si devono trovare i riscontri e trovare le prove per incastrare i dipendenti infedeli.

caserta comune indagine rifiuti truffa dipendenti
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.