Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Confermata la chiusura delle Poste a Briano, Tenga s' incazza e gli anziani vengono sbattuti a corso Giannone e Casagiove...

18 / 09 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


L'ufficio postale di Briano sarà chiuso. Nonostante le pressioni ed i tentativi di salvare la sede nella frazione di Caserta, Poste Italiane sembrano essere 'sorda' al richiamo dei cittadini che già, oggi, vivono dei gravi disservizi. La società aveva annunciato la chiusura di numerosi uffici tra cui quello di Briano nell'ambito di una sorta di 'Spending review' interna che permetterà di risparmiare soldi in questo periodo di crisi. Insomma, una vera e propria scure che si abbatte sugli uffici casertani e soprattutto sui cittadini, quelli anziani in particolare, costretti a fare molti più chilometri per riscuotere la pensione o pagare una bolletta. "L’operatività del “cancellato” Ufficio postale di Sala è stata trasferita - stando a quanto si legge in una nota delle Poste - presso l’ufficio “Caserta 5”, provvisto di tre sportelli e distante circa due chilometri, soggiunge che “la clientela può usufruire, nel raggio di tre chilometri, dei servizi postali degli uffici “Caserta Centro”, “Caserta 62” e “Casagiove”. La nota suesposta riporta, a nostro modesto parere, inesattezze ed incongruenze in considerazione del fatto che il citato Ufficio di “Caserta 5” risulta sì provvisto di tre sportelli ma la clientela di Sala e Briano ne può usufruire solamente di uno; inoltre, le paventate analisi, secondo cui “l’attuale organizzazione è in grado di garantire standard di qualità”….. ci appare come un’affermazione piuttosto superficiale visti i disagi ai quali sono sottoposti gli utenti sia per il viaggio da affrontare per raggiungere l’ufficio postale “Caserta 5” sia per le fila da sopportare presso l’unico sportello a loro disposizione". Il più incazzato di tutti? Il consigliere comunale di Caserta Piu' Donato Tenga che da mesi si sta sbattendo per trovare locali piu' grandi per l'ufficio postale di Sala e Briano e che invece adesso si vede chiudere l'ufficio tout court. "Il mio timore - afferma è che la Società intenda procedere nell’attuazione del proprio disegno: bisogna dunque continuare, con il massimo dell’unità dei cittadini di Briano e Sala e delle istituzioni che li rappresentano, ad impegnarsi per scongiurare l'ennesimo episodio di impoverimento dei servizi nel nostro territorio".

Caserta Aversa Capua Calvi Risorta Calvi Risorta Piedimonte Matese
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.