Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Consiglio flop sulla Terra dei Fuochi a Caserta. Scontro in maggioranza: Guida e Iarrobino `se le cantano` su Facebook

23 / 01 / 2014

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il flop del consiglio comunale di Caserta nel corso del quale si sarebbe dovuto discutere un ordine del giorno sul decreto Terra dei Fuochi ha lasciato strascichi nella maggioranza capeggiata dal sindaco Pio Del Gaudio. Ad accendere la polemica è stato il consigliere comunale Pdl Domenico Guida che, su Facebook, ha lasciato una provocazione nei confronti del presidente del consiglio comunale Gianfausto Iarrobino. "Per amore della verità, devo riferire quanto segue. Dal secondo consiglio comunale, al momento dell'appello per l'apertura del consiglio stesso, il presidente (Iarrobino, ndr) prima di iniziare si è sempre preoccupato della presenza dei consiglieri. Come mai non è stato fatto? Sempre al momento dell'appello si è sempre provveduto a chiamare il sindaco nel suo ufficio, questa volta non è stato fatto, come mai? Mi viene un dubbio: fa che qualcuno vuole remare contro? Spero di no. Voglio credere che si è trattato solo di un disguido". Un'accusa chiara che ha ricevuto subito risposta da Iarrobino: "Il presidente del consiglio comunale non è tenuto a preoccuparsi della presenza in aula dei consiglieri - ha ribattuto - Per quanto concerne la mancata presenza del sindaco in aula fatti spiegare dallo stesso le motivazioni che io gli ho rappresentato. E mi fermo qui". Ma in realtà Iarrobino non si è fermato perché ha aggiunto: "Ma poi tu dov'eri'" richiamando l'assenza dello stesso Guida in aula. Finita qui? Assolutamente no. Perché è arrivata la 'contro-replica': "So bene quali sono i compiti del presidente del consiglio, ho solo detto come si è proceduto in passato. Non ho bisogno di farmi spiegare nulla da nessuno, so bene cosa è successo. Nulla di politico è solo come ho detto io, si è trattato di un disguido. Fai mente locale e ti accorgerai che è la prima volta che sono stato assente ed è coinciso con il 'non raggiungimento' del numero legale. Comunque non puoi non ammettere che in passato è stato fatto come da me detto. Sono intervenuto perché pare che si voglia far cadere la colpa su chi non ne ha o quantomeno ne ha quanto noi punto". Ed ancora: "Io ero assente volutamente. Non ho condiviso la modalità usata nel presentare l'ordine del giorno in riferimento alle mozioni presentate sia da te che dal Pdl a firma di Roberto Desiderio. E' sempre bello e rispettoso dire la verità".
caserta consiglio comunale terra dei fuochi domenico guida domenico guida facebook
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.