Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Consiglio regionale: minuto di silenzio per l’operaio morto e deciso un fondo per i figli delle vittime sul lavoro

30 / 10 / 2015

|

Valentina Martinisi

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il consiglio regionale della Campania, presieduto da Rosa D’Amelio, ha osservato un minuto di silenzio per commemorare le vittime dei nubifragi dei giorni scorsi a Benevento e l’operaio morto ieri sera a causa del crollo di un solaio nel corso dei lavori per la Scuola di ingegneria della Seconda Università degli Studi di Napoli ad Aversa. Ad invitare l’aula alla commemorazione è stata la presidente D'Amelio. Tra i punti all’ordine del giorno, approvato all’unanimità dal consiglio (41 voti favorevoli), la proposta di legge: "Istituzione del fondo regionale per il sostegno socio-educativo, scolastico e formativo dei figli delle vittime di incidenti mortali sul lavoro", ad iniziativa del consigliere regionale del Pd e questore alle finanze del consiglio regionale Antonio Marciano. "Ieri, ad Aversa, Luciano Palestra, un giovane operaio, è rimasto ucciso in un incidente sul lavoro, una macabra coincidenza con la discussione in consiglio di questa proposta di legge che fa emergere per l’ennesima volta il dramma delle morti bianche – ha detto Marciano - ; sono drammatici i dati che emergono dall’Inail ma non contemplano i dati riguardanti altre categorie di lavoratori, come quelli delle forze dell’ordine e purtroppo i dati del lavoro sommerso. In questa ottica, questa proposta di legge vuole dare un segnale tangibile di aiuto e di supporto a quelle famiglie che sono colpite dalla tragedia della morte sul lavoro. La sicurezza sui luoghi di lavoro deve essere percepita sempre di più come un investimento da parte delle imprese – ha proseguito l’esponente del Pd – ed è questo il tema sul quale tutte le forze politiche deve tenere alta l’attenzione". "É veramente triste dover spesso iniziare il Consiglio regionale osservando un minuto di silenzio per ricordare, troppo spesso, morti sul luogo di lavoro – ha sottolineato il consigliere regionale di FI e vice presidente del consiglio regionale Ermanno Russo - Questa è la prima legge di forte impatto sociale che questo consiglio approva in questa legislatura". La proposta di legge introduce il conferimento di un contributo economico ai figli delle vittime di incidenti sul lavoro per sostenerli nel loro percorso formativo e di orientamento al lavoro e prevede l’istituzione del fondo regionale per il sostegno socio-educativo, scolastico e formativo per i figli delle vittime degli incidenti mortali sul lavoro, inizialmente finanziato con 100mila euro e poi, successivamente, con legge di bilancio.

 

 

caserta consiglio regionale silenzio operaio morto
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.