Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

ORDINE DEI GEOMETRI | Convegno al Belvedere con l' alto patrocinio del Parlamento Europeo: intervento 'passionale' di Aldo Patriciello

18 / 05 / 2018

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Geometri nel nuovo millennio: un laboratorio, una sfida, una nuova professione”. E’ questo il titolo di un interessante convegno che si è tenuto oggi alle ore 15, presso il complesso monumentale del Belvedere di San Leucio a Caserta.

Il convegno, organizzato dall’Ordine dei Geometri di Caserta, in collaborazione con l’associazione Gens Julia del Presidente Vincenzo Gianbarbara, si avvale dell’ alto patrocinio della Presidente del Parlamento Europeo, onorevole Antonjo Taiani. Al convegno, sono intervenuti l’onorevole Aldo Patriciello, il Presidente del Collegio dei Geometri di Caserta, Aniello Della Valle, il Presidente del Consiglio Nazionale dei Geometri Maurizio Savoncelli, il Presidente della Provincia di Caserta Giorgio Magliocca, il sindaco di Caserta Carlo Marino, il Rettore dell’Università “Vanvitelli” di Caserta, Giuseppe Paolisso.

L' intevento più 'appassionato' è stato dell' Onorevole Aldo Patriciello: "Li ringrazio per la sensibilità che li ha spinti ad organizzare questo momento di confronto e di dibattito. Da geometra come voi non potevo non raccogliere questa iniziativa e per tale ragione mi sono adoperato per far si che potesse ricevere l’alto patrocinio del Presidente Tajani.

Evoluzione della professione - Matita, china, metro, calcolo delle superfici su carta questi erano gli strumenti di lavoro del vecchio geometra. Nel nuovo millennio il nuovo geometra non si sporca più le mani e usa scanner laser, droni, rilievi gps, cad, in una realtà sempre più connessa al mondo digitale.

In questo decennio siamo testimoni di un’evoluzione del settore dell’edilizia e delle costruzioni più in generale, che sta passando da processi sostanzialmente di tipo analogico a processi digitalizzati in cui le nostre decisioni, sono sempre più guidate e supportate da dati digitali raccolti su computer.

Di fatto continuiamo a fare le stesse cose ma è cambiata tutta la tecnologia di supporto che ci consente di aumentare la produttività e l’efficienza con tempi di esecuzione ridotti ed ottimizzati grazie alle informazioni raccolte in tempo reale. Un’evoluzione che impone a ciascuno di noi un costante aggiornamento tanto digitale quanto professionale che non può non partire dalla scuola.

I numeri recenti ci dicono che il numero di aspiranti geometri diminuisce di anno in anno in maniera preoccupante. Dal 2008 ad oggi il numero di aspiranti geometri è diminuito del 55%. Eppure la professione resta molto richiesta, ma come ogni altra attività, richiede impegno, tenacia e creatività per potersi approcciare al mercato del lavoro.

E’ necessario un nuovo percorso formativo, attualmente allo studio delle Camere, che permetta di adeguare la formazione dei ragazzi alla tecniche e alle tecnologie del nuovo millennio.

SCENARIO EUROPEO - Equiparazione dalla normativa UE alle pmi, i geometri, così come tutti i liberi professionisti sono destinatari di finanziamenti agevolati volti alla crescita e all’individuazione di nuove opportunità professionali.  Infatti possono accedere, in qualità di beneficiari direttamente o indirettamente alle molteplici opportunità offerte dalla programmazione europea regionale e diretta 2014/2020.

PIANO MARSHALL MATESE - Recenti studi sismografici hanno rilevato una presenza di una sorgente magma sotto l’appennino del sannio-matese che può generare forti terremoti mettendo a repentaglio la comunità di interi borghi costruiti lungo la faglia appenninica tra Molise e Campania.

L’ Unione europea è da sempre impegnata con un fondo straordinario di solidarietà ad aiutare la ricostruzione di aree colpite da terremoto (10 miliardi di euro).  La sfida è di non aspettare la catastrofe e di sbloccare una piccola cifra messa direttamente a disposizione dall’Europa alla quale affiancare risorse regionali di Molise e Campania per mettere in sicurezza l’edilizia pubblica ed incentivare la messa in sicurezza degli edifici privati dei territori che insistono geograficamente nella zona del cratere.

E in tale scenario che vogliamo portare avanti sotto la guida del Presidente Tajani, i geometri, così come tutti i professionisti che operano nel settore dell’edilizia potranno beneficiare delle opportunità professionali che ne deriveranno.

  • Vantaggio della prevenzione
  • Messa in sicurezza ed abbellimento dei borghi storici in un’ottica di consolidamento infrastrutturale e di attrazione turistica.
  • Economia che si mette in moto

 Il futuro è nelle mani di chi lo sa anticipare. Il geometra è una professione che non dobbiamo perdere perché è l’unica figura tecnica capillarmente presente in tutto il territorio, anche nei piccoli comuni, un riferimento per i cittadini. L’invito a voi ragazzi è di continuare a studiare e di amare il vostro studio".

 

 

 

 

 

ordine geometri caserta aldo patriciello
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.