Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CORONAVIRUS | Psicosi chiusura supermercati: assalto e code all'ingresso dei market

21 / 03 / 2020

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Lunghe code davanti ai supermercati della provincia di Caserta, da Maddaloni a Teverola, da Vitulazio ad Aversa. E' stato questo l'effetto della notizia, con successiva smentita da Palazzo Chigi, di un'imminente chiusura dei supermaercati di generi alimentari nel fine settimana. 

Per questo motivo, tanti, temendo di restare senza cibo in casa, si sono riversati in massa per fare la spesa con lunghissime file agli ingressi, da tempo contingentati per effetto dei decreti per limitare la diffusione del Coronavirus, già dalle prime ore del mattino. 

Sono stati gli stessi sindaci ad intervenire chiedendo ai cittadini di restare a casa e che quella notizia, che ha fatto il giro degli utenti con il solito tam tam sui social network ed attraverso i gruppi Whatsapp, era priva di fondamento. Anzi, si stavano provocando veri e propri assembramenti di persone, contrari alle norme per il Coronavirus. 

Molti supermercati, intanto, hanno attivato il servizio di consegna a domicilio, proprio per evitare assembramenti. La richiesta degli esercenti ai clienti è quella di fare una spesa che soddisfi il fabbisogno delle famiglie chiuse in casa per qualche giorno in modo da evitare di impegnare gli addetti alla consegna con acquisti di poco conto. Insomma, la richiesta è di non limitarsi ai soliti piccoli acquisti quotidiani ma fare un po' di scorta, bastevole per qualche giorno.

coronavirus code supermercati
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.