Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Immigrati saccheggiano negozi: il sindaco chiede l'ntervento dell'esercito

21 / 03 / 2020

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Gli immigrati saccheggiano i negozi a Castel Volturno. Furti sono stati segnalati in questi giorni nei quartieri dove pullulano comunità di immigrati. Ci sono quasi 20mila clandestini in zona. Un esercito occupante. La tensione è alta. Le restrizioni governative volte ad evitare il contagio di massa del Covid-19 cominciano ed evidenziare crepe nel precario ‘equilibrio’ tra immigrati e italiani che caratterizza il territorio castellano.

Dopo le prime ‘proteste’ e le razzie, l’amministrazione comunale di Castel Volturno si è adoperata con la distribuzione di generi di prima necessità, portano la spesa agli immigrati. Iniziata martedì scorso, è proseguita senza sosta la dispensa di alimenti a cui si è aggiunta quella di farmaci da banco.

La tensione però resta alta. Episodi di violenza si registrano quotidianamente. In città il timore cresce. Nonostante questo, nemmeno uno dei militari del contingente inviato dal Ministro Lamorgese in Campania per vigilare sul rispetto dei divieti imposti arriverà in provincia di Caserta. C’è da chiedersi con quale criterio la Regione abbia condiviso la ripartizione di queste ulteriori presenze armate sul territorio

Per ora De Luca manda l’esercito a cacciare gli anziani dalle panchine e gli elicotteri a sloggiare chi prende il sole sulle spiagge deserte.

 

Inoltre, oggi a Castel Volturno un uomo di 86 anni è risultato positivo al tampone post mortem. Si tratta dell’ottavo decesso nel Casertano. Sempre a Castel Volturno sono risultati positivi una donna che accudiva l’uomo deceduto ed un’altra persona.

 

immigrati furti castel volturno
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.