Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CORONAVIRUS | Test su paziente ricoverato a Maddaloni; oggi i riultati. 10 le persone in quarantena nella provincia di Caserta

28 / 02 / 2020

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


La ragazza di Caserta risultata positiva al Coronavirus e ricoverata all’ospedale Cotugno sta bene, meno mal di gola rispetto a ieri e non ha febbre.

C’e’ un caso sospetto all’ospedale di Maddaloni, con una patologia respiratoria e secondo le linee nazionali rientra in quei casi da poter sottoporre a tampone, gia’ messo in isolamento, e si attendonmo i risultati del tampone inviati al Cotugno nel pomeriggio. Dovrebbe arrivare l’esito nelle prossime ore.

L’uomo, circa 60 anni e originario di Caserta, era già ricoverato al nosocomio ma è stato sottoposto all’esame per alcune patologie pregresse, potenzialmente compatibili col virus. Non è stato chiuso il pronto soccorso, come erroneamente emerso in un primo momento, ma solo un reparto. La situazione è ora tornata alla normalità in attesa dell’esito dell’esame.

Lo conferma il direttore dell’Asl di Caserta, Ferdinando Russo

Attualmente sono 10 le persone messe in quarantena in tutto il Casertano. Tutti collegati ai contatti avuti dalla 24enne risultata positiva e proveniente da Milano. Tra di loro c’e’ anche una delle sue amiche, con cui ha viaggiato in auto, residente a Ruviano, mentre l’altro ragazzo e’ in quarantena nel suo paese di origine, Guardia Sanframondi. Per i genitori e il fratello della 24enne sono stati gia’ fatti i tamponi, risultati negativi. Ma saranno ripetuti tra 14 giorni.

“Abbiamo ricostruito tutta la filiera dei contatti della ragazza – dice il direttore Asl Caserta, Russo – sia quelli piu’ stretti che quelli sporadici in modo da avere un quadro generale e monitorare tutti”. La ragazza era partita per Milano in aereo sabato scorso per un colloquio di lavoro per poi rientrare a Caserta il 24 in auto insieme a un gruppo di amici.

.

coronavirus ospedale maddaloni
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.