Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CORONAVIRUS | C'è un focolaio preoccupante in provincia di Caserta: ci sono 17 infetti

16 / 03 / 2020

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Risultati positivi gli altri 6 tamponi dei componenti delle famiglie delle due figlie del cittadino deceduto. Il numero dei tamponi positivi sale a 18. Lo rende noto Antonio Mirra, sindaco del Comune di Santa Maria Capua Vetere.

Personale comunale, almeno una quarantina di dipendenti e parte degli uffici chiusi. Questa la conseguenza della positività al tampone per il corona virus di una stretta collaboratrice del sindaco che aveva contatti con un gran numero di dipendenti a causa del suo ruolo apicale ricoperto nell’ente.

Tutto si farebbe risalire ad uno spettacolo teatrale con Giuliana De Sio che era stata ricoverata a Roma per il virus ed al quale spettacolo con annessi selfie e strette di mano, erano presenti quasi tutti i contagiati sammaritani.

LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS | L'attrice De Sio la probabile 'untrice' del maxi contagio di Santa Maria CV. Il sindaco: "Attiverò le azioni di responsabilità"

Ed è lo stesso sindaco che ha annunziato eventuali azioni civili e penali contro l’attrice dopo i dovuti riscontri ed accertamenti. Dopo la quarantena dei dipendenti comunali disposta dall’ASL competente, il sindaco in giornata firmerà un’altra ordinanza con la quale si dispone che i proprietari di cani non possono allontanarsi più di 150 metri dalla propria abitazione per le necessità dei pelosetti. E ciò a causa dei numerosi cittadini che si allontanano da casa con la scusa dei bisognini del cane.

SALGONO QUINDI A 58 casi già acclarati in provincia di Caserta:

17 Santa Maria Capua Vetere (di cui 1 deceduto);

4 Bellona;

5 Mondragone (di cui 1 deceduto);

2 Sant’Arpino;

2 San Prisco (di cui 1 deceduto);

2 Aversa;

2 Falciano del Massico;

2 Casagiove;

2 Caserta;

3 Francolise;

1 Cesa;

1 Casal di Principe;

1 Parete;

1 Santa Maria a Vico;

1 Portico di Caserta;

1 Capodrise;

3 Villa Literno;

1 San Tammaro;

1 Curti;

1 Capua;

1 Lusciano;

1 Vitulazio;

1 Castel Volturno (alla clinica Pinetagrande, non si sa ancora la residenza)

1 Marcianise

A questi vanno aggiunti un anziano napoletano, ricoverato dal 2 marzo all'ospedale di Marcianise e risultato positivo al test, e la dipendente, sempre dell'hinterland napoletano, di un'azienda della zona industriale di Carinaro

 

 

coronavirus contagio santa maria capua vetere
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.