Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

CORONAVIRUS | Stop a messe, funerali e matrimoni

09 / 03 / 2020

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Dopo i matrimoni ed i funerali, stop anche alle sante messe fino al 3 aprile. A certificare la decisione è stata la Conferenza Episcopale Italiana che ha pubblicato una nota nella quale chiarisce che la parte del decreto firmata dal premier Giuseppe Conte va intesa nell’eccezione più ampia.

La Chiesa che vive in Italia e, attraverso le Diocesi e le parrocchie si rende prossima a ogni uomo, condivide la comune preoccupazione, di fronte all’emergenza sanitaria che sta interessando il Paese. Rispetto a tale situazione, la CEI – all’interno di un rapporto di confronto e di collaborazione – in queste settimane ha fatto proprie, rilanciandole, le misure attraverso le quali il Governo è impegnato a contrastare la diffusione del “coronavirus”. Il decreto, entrato in vigore quest’oggi, sospende a livello preventivo, fino a venerdì 3 aprile, sull’intero territorio nazionale “le cerimonie civili e religiose, ivi comprese quelle funebri”.

L’interpretazione fornita dal Governo include rigorosamente le Sante Messe e le esequie tra le “cerimonie religiose”.

Si tratta di un passaggio fortemente restrittivo, la cui accoglienza incontra sofferenze e difficoltà nei Pastori, nei sacerdoti e nei fedeli. L’accoglienza del Decreto è mediata unicamente dalla volontà di fare, anche in questo frangente, la propria parte per contribuire alla tutela della salute pubblica”.

Già da ieri le chiese di Caserta e provincia erano molto vuote rispetto alla solita presenza di fedeli. Il timore del contagio è molto grande, soprattutto tra gli anziani.

coronavirus contagio messe
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.