Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Corruzione, il Riesame conferma accusa di corruzione per Nicola Cosentino

07 / 12 / 2012

|

Giuseppe Perrotta

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


Il Tribunale del Riesame di Napoli ha confermato l'ordinanza di custodia cautelare per corruzione aggravata dalla finalita' mafiosa nei confronti del deputato del Pdl ed ex sottosegretario Nicola Cosentino. Il reato gli era stato contestato dai pm Antonello Ardituro e Henry John Woodcock nell'ambito dell'inchiesta denominata 'Il principe e la scheda ballerina'. Nei mesi scorsi la Cassazione aveva annullato con rinvio la misura cautelare. L'udienza davanti al Riesame si e' svolta in ottobre, ieri il deposito dell'ordinanza. Nell'ambito dell'inchiesta, Cosentino era gia' stato rinviato a giudizio nelle scorse settimane per reimpiego di capitali aggravato da finalita' mafiose con riferimento a un progetto per realizzare un centro commerciale nel Casertano chiamato 'Il principe'. Il deputato, difeso dagli avvocati Stefano Montone e Agostino De Caro, era invece stato prosciolto dall'accusa di falso, mentre era stata dichiarata prescritta l'ipotesi di violazione della normativa bancaria. Il processo comincera' il 23 gennaio davanti alla I sezione penale di Santa Maria Capua Vetere, dove Cosentino e' gia' a giudizio per concorso esterno in associazione mafiosa.

camorra nicola cosentino casal di principe centro commerciale centro commerciale riesame
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.