Continua a seguire NOI CASERTA anche sui Social Network

Dal 23 al 29 c’è Ouverture: la ‘prefazione artistica’ di Officina in 7 giorni a San Leucio

19 / 09 / 2013

|

Redazione

Stampa l'articolo


Invia l'articolo


L’arte ‘occupa’ San Leucio: dopo il successo dello scorso anno, torna da domenica prossima, Ouverture – sette giorni prima, la “prefazione artistica” alla nuova stagione teatrale che Officina Teatro offre al pubblico in vista della prossima stagione teatrale. Sette giorni, quaranta eventi. Da domenica 23 al prossimo sabato 28, un calendario fittissimo di appuntamenti, dalle 18 in poi, in grado di soddisfare tutti i gusti e tutte le passioni artistiche. Sullo sfondo, il borgo leuciano: case, strade, vicoli, cantine si trasformano in palcoscenico, garantendo al pubblico e agli addetti ai lavori, non solo una fruizione originale e atipica dei lavori proposti ma anche di luoghi e borghi molto spesso sconosciuti. “Come lo scorso anno – spiega Michele Pagano – l’intento è quello di mostrare la varietà di linguaggi e forme espressive che, spaziando dal teatro di parola al teatro performativo, sta proiettando la drammaturgia contemporanea verso nuovi e stimolanti sviluppi: un raccoglitore di codici espressivi e artistici, di nuove drammaturgie e linguaggi, di sperimentazioni di processi creativi. Una vetrina per accrescere la visibilità e far emergere nuovi talenti del panorama nazionale”. E con il teatro, tornano anche le forme d’arte “sorelle”: musica, danza, performance, installazioni, presentazioni di film e proiezioni di docufilm completano il quadro degli eventi che la kermesse accoglie in una sola settimana. Tra i punti di forza del festival, torna Boulevard: corti teatrali lunghi 1km. Teatro, musica, installazioni, performance lungo Viale degli Antichi Platani. “Anche quest’anno – ha concluso ancora Pagano - abbiamo immaginato una rassegna che sia assolutamente integrata con San Leucio e con l’intera città di Caserta. Spesso il teatro è visto ancora come cosa lontana e sconosciuta. E allora abbiamo voluto portare il teatro tra la gente, in strada, nei cortili, per conoscerlo e, appena conosciuto, per amarlo”. 
caserta officina teatro san leucio michele pagano michele pagano stagione teatrale
© Riproduzione Riservata

POTREBBE INTERESSARTI

clicca qui per ridurre


ARTICOLI CORRELATI

Seguici


Per offrirti il miglior servizio possibile il giornale utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.